Tag: rctrani

Dai Club della Bat una Borsa di Studio per neolaureati in Medicina all’Università di Foggia

, , , , ,

I Rotary Club Andria Castelli Svevi, Barletta e Trani hanno promosso il bando per concedere una Borsa di Studio pari a 1.500 euro a un neolaureato in Medicina nell’Università di Foggia residente nella provincia Barletta – Andria – Trani. Il premio è riservato a uno studente che non abbia superato i 28 anni di età e il vincitore potrà utilizzarlo per l’iscrizione e/o la partecipazione a convegni, congressi, master, corsi di specializzazione o per buoni destinati all’acquisto di materiale utile al prosieguo dell’attività professionale o di ricerca.

Sono esclusi dalla partecipazione al premio coloro che siano legati a rotariani da rapporti di parentela o affinità entro il sesto grado, da vincolo di coniugio o convivenza e nei casi in cui ricorrano situazioni di inammissibilità per ragioni legate all’Etica Rotariana. Le domande di partecipazione dovranno essere indirizzate entro e non oltre il 31/05/2022 a: Rotary Club di Andria Castelli Svevi, Barletta e Trani – Delegato Mario Fucci (Viale Venezia Giulia, 71/B – 76123 Andria); email: segreteriastudiofucci@live.it; tel. 0883/557572 – Cell. 339/6886125.

La domanda dovrà essere corredata di: Certificato di laurea con indicazione del voto finale e dei voti relativi ai singoli esami sostenuti; Curriculum studiorum; Dichiarazione in cui il candidato attesti di non ricadere nei criteri di inammissibilità previsti dal bando; Copia della tesi di Laurea magistrale; Titoli o attestazioni che il candidato ritiene utili ai fini della valutazione.

Il Premio verrà conferito su insindacabile giudizio di una apposita Commissione Giudicante composta dai Presidenti dei Rotary Club, che la presiedono, e da un Docente indicato dai Dipartimenti di Area Medica dell’Università di Foggia.

Copia integrale del Bando è scaricabile qui

Festa degli auguri del Club 21 Dicembre 2021

, ,

La sera di martedì 21 dicembre, presso il Ristorante Il Melograno, si è tenuta la consueta Festa degli Auguri del Rotary Club Trani.

“Una festa sobria” ha affermato il Presidente Pasquale Vilella perché il Rotary è “convivialità” ma è anche “servire”. E infatti, dopo i saluti di rito, il Presidente ha ricordato ai presenti il senso del Natale dando la parola alla Presidente del Rotaract, Roberta Vilella, che ha letto il bellissimo e toccante pensiero di Madre Teresa di Calcutta. Quindi, in luogo del consueto scambio di doni il Presidente ha consegnato, anche a nome del Rotaract e dell’Inner Wheel di Trani, alle amiche del Centro Anti Violenza Save un assegno di € 700,00 frutto delle donazioni dei Club e dei partecipanti allo spettacolo “Dante è connesso”, inoltre ha chiesto all’amico Mimmo Lasala (Presidente nell’anno rotariano 2018-19) di aggiornare gli ospiti dei progressi relativi al Global Grant riguardante la sala operatoria materno-infantile in Uganda. Quindi ha invitato i presenti ad ammirare i lavori che le donne ugandesi hanno inviato esortando tutti a lasciare una piccola donazione. Infine, ha dato la parola a Don Mimmo Gramegna, Parroco della Parrocchia dello Spirito Santo che ha salutato i presenti con un pensiero sul Natale.

L’incontro è stato concluso dall’Assistente del Governatore, Giuseppe Guglielmi, che ha ringraziato Antonio Giorgino, Giacomo Vania, Achille Cusani, Pietro de Luca Tupputi Schinosa, Elisabetta Papagni, Mario Fucci e Pasquale Vilella per aver effettuato una donazione a favore della Rotary Foundation diventando Benefattori.

Niente sfarzi, niente musica… solo una sana e serena atmosfera Natalizia nel senso dell’amicizia e con la gioia di aver concluso ben tre azioni nei confronti di persone meno fortunate di noi.

Buon Natale e Buon 2022 a tutti dal Consiglio Direttivo e da tutti i Soci del Rotary Club Trani.

Un dono per un Natale migliore

, , ,

“Un dono per un Natale migliore”

Service del Rotary Club Trani

Trani, 19 Dicembre 2021

 

In soccorso degli indigenti, il Rotary Club Trani ha donato ieri sera una importante quantità di derrate alimentari alla Caritas della Parrocchia Santo Spirito di Trani. Il Parroco, Don Mimmo Gramegna ha accolto con gratitudine oltre una tonnellata e mezza di cibi e più di 200 litri di succhi di frutta, che  serviranno ad alleviare le necessità dei nostri fratelli meno fortunati. Al termine della Messa, Don Mimmo ha salutato e ringraziato il Rotary assieme alla Consigliera Regionale Debora Ciliento. Il Presidente del Rotary Club Trani, Pasquale Vilella, ha poi spiegato come lui e il Consiglio Direttivo abbiano deciso, quest’anno, di organizzare una Festa degli Auguri in semplicità, utilizzando la somma di denaro risparmiata per l’acquisto di generi di prima necessità per famiglie bisognose. A questa iniziativa di solidarietà hanno dato un generosissimo apporto le aziende: Bell Italia Srl, Gielle Srl, Pastificio Riscossa F.lli Mastromauro S.p.A, Quinto Group Srl e Tatò Paride S.p.A. Mastercoop Alleanza 3.0., che il Rotary ringrazia sentitamente. Durante la Messa, Don Mimmo, nell’omelia, aveva parlato di come, ognuno di noi, debba rispondere alla sua vocazione individuale: il R.C. Trani, in questo caso, si è ispirato al detto di Madre Teresa di Calcutta: “ E’ Natale ogni volta che permetti a Dio di amare gli altri attraverso te”.

La visita del Governatore al Club 9 Novembre 2021

,

Un classico della  vita rotariana, la visita ufficiale del Governatore al Club, si è svolto in un’atmosfera di grande letizia e condivisione. Dopo i tradizionali inni, il Presidente del Club, Pasquale Vilella, ha sottolineato l’importanza della serata e ha dato la parola al Segretario, Mario Fucci, per i saluti ufficiali, che sono andati, tra gli altri, all’ Assistente del Governatore Pinuccio Guglielmi con la gentile consorte Giulia,  al PDG Sergio Sernia e al Presidente del Club Jesi Pietro Aresta con la gentile consorte Daniela. Pietro ha preso la parola per un breve intervento di saluto sottolineando la particolare condivisione tra i nostri due Club gemellati e ringraziando per il contributo che il Rotary Trani ha dato al loro progetto di salvataggio di bimbi africani. Sempre dopo una breve introduzione del nostro Presidente, ci ha poi parlato la consorte del Governatore, la gentile Signora Lilly, che ha ringraziato per il contributo che il Club ha dato ai due Service da lei sponsorizzati quest’anno: il primo,  condiviso con le consorti dei Governatori italiani riguardante un progetto di socialità che aiuti le donne a raggiungere posizioni apicali e il secondo, che ha lo scopo di dotare di defibrillatori le sedi di Tribunali, che ora ne sono prive, ovviamente includendo il training degli operatori incaricati del  funzionamento. Sono seguiti i rituali scambi di gagliardetto e gli omaggi floreali alle Signore. Infine, come di  consuetudine, il Governatore ha preso la parola per ultimo: il suo intervento è riportato per esteso nel sito del Club www.rotarytrani.it.

In sintesi, il Governatore ha rilevato di aver trovato una particolare concordanza di vedute con gli atteggiamenti e i programmi del nostro Club, in particolare con l’invito ricevuto dal Presidente internazionale “Everyone brings one” . A proposito di tale invito, il nostro atteggiamento deve essere quello di rivedere le classifiche e di andare a ricercare nuove professioni, supportando la nostra azione con una comunicazione più efficace, volta a propagandare non quello che il Rotary è, ma quello che il Rotary fa. In tal modo, ritroviamo una delle nostre linee-guida più apprezzate, che sono la progettualità e la continuità. Nei tempi eccezionale che stiamo vivendo, di grandi attese e di grandi ripartenze, i rotariani, con la loro cultura del fare, possono sicuramente dare un contributo molto importante.

In estrema sintesi, una serata dedicata alla cultura del fare, alla vitalità e alla freschezza delle idee del nostro Rotary, perché “ogni giorno ne vale la pena”.

 

 

Global Grant in Uganda per una sala operatoria materno infantile vicino Kampala

, , , ,

Difficile immaginare una serata più rotariana di questa svoltasi al Rotary Club Trani. Infatti, si è parlato in bell’amicizia, di un service molto importante: un Global Grant per la costruzione di una sala operatoria materno infantile in una zona di grande povertà, non lontana da Kampala. I due relatori erano i Past-President Cosimo “Mimmo” Lasala e Achille Cusani (hanno il primo iniziato e l’altro completato il service, nell’arco di quasi 3 anni) alla presenza graditissima di Padre Felice Sciannameo, un comboniano, che da oltre 30 anni opera in Uganda e che ha realizzato moltissime opere sociali, tramite la sua fondazione Family of Africa ONLUS. Ai €60000 del GG hanno contribuito i Rotary Club Trani, Andria Castelli Svevi, Barletta, Canosa, Casale Monferrato, Molfetta e Valle dell’Ofanto nonché l’Interact Club Trani. Le cifre raccolte sono state integrate dai fondi di dotazione di due Distretti, il 9211, ugandese e il nostro. Il tutto è stato completato dal contributo al 50% della Rotary Foundation. Questo Global Grant ha vissuto notevoli vicissitudini, per intoppi burocratici e ritardi, al punto che siamo stati costretti a rifarlo tre volte! Perciò, non si è completato durante la Presidenza di Mimmo, ma anche il Presidente successivo, Achille Cusani, ha dovuto seguire l’attività ed infine la Presidente 2020/21, Angela Tannoia è riuscita finalmente a porre la firma sull’approvazione definitiva dell’investimento effettuato, nelle ultime ore disponibili, dell’ultimo giorno indicato come data tassativa dalla R.F. per la consegna del rapporto. Tutto è bene quel che finisce bene, quindi il meccanismo del Global Grant è stato completato, sia pure tra difficoltà e ritardi, ma quello che conta è la realizzazione. Ieri sera, è stata data lettura del rapporto finale ricevuto dagli amici ugandesi, i quali sono stati, purtroppo, costretti a sospendere le attività nella sala operatoria per colpa del covid-19 ma prevedono di iniziarle nuovamente nel giro di un mese.  A completamento delle forniture finanziate da questa iniziativa, andrebbero forniti altri materiali, come lenzuola,  uniformi per il personale e medicinali. Padre Felice, a questo punto, ha anche fatto presente la necessità di letti, con i quali attrezzare un piccolo dormitorio per i bambini delle donne detenute, che, al momento, dormono per terra. Pensiamo, quindi, di approfondire presto questo possibile service, ma dalla serata è emersa anche la volontà di diversi Soci di andare in Uganda, nella prossima primavera, per prendere contatto diretto con questa bellissima realizzazione, che, ancora una volta, vede il Rotary protagonista nel soddisfare i bisogni  delle comunità e nel salvare vite.

I Club della BAT e l’Università di Foggia premiano neolaureato in Medicina e Chirurgia

, , , , , ,

Una borsa di studio per un laureato in Medicina e Chirurgia nel Polo Universitario della BAT dell’Università di Foggia.

E’ l’iniziativa promossa dai Rotary Club Andria Castelli Svevi, Barletta e Trani su impulso di Giuseppe Guglielmi, Assistente del Governatore del Distretto 2120 Gianvito Giannelli.

I Presidenti dei tre Club “padrini” dell’iniziativa (nell’ordine: Francesca Caterino, Vito Colucci e Pasquale Vilella) hanno aderito con entusiasmo al progetto, che si colloca pienamente all’interno di uno dei temi programmatici lanciati dal Presidente internazionale del Rotary, l’indiano Shekhar Mehta, e dal Governatore Gianvito Giannelli, vale a dire la collaborazione con le Istituzioni, le Università e altri centri di ricerca.

Il progetto è stato presentato da Guglielmi, Professore Ordinario di Radiodiagnostica presso l’Università degli Studi di Foggia, nel corso di un incontro “interclub” tenutosi a Barletta, presenti i presidenti e numerosi soci dei tre Club.

L’Assistente del Governatore ha specificato che «il Premio è diretto a promuovere e rafforzare i legami tra i Club Rotary della BAT e l’Università degli Studi di Foggia», ed ha rimarcato l’attenzione che l’Ateneo del capoluogo dauno riserva da tempo al territorio della Sesta Provincia. «L’ospedale di Barletta – ha spiegato Giuseppe Guglielmi – ospita già i corsi di laurea triennali delle professioni sanitarie in Infermieristica e in Radiologia, ma presto potrebbe vedere la luce anche un nuovo corso di laurea in Medicina e Chirurgia: i vertici dell’Università dauna sono al lavoro per consegnare agli studenti della provincia Barletta-Andria-Trani risposte efficaci e soluzioni di qualità alla richiesta formativa».

Il premio del Rotary sarà destinato a un neolaureato che sia residente in uno dei Comuni della Sesta Provincia da una Commissione di cui faranno parte, oltre ai Presidenti dei tre Rotary Club, un docente della Scuola di Medicina e Chirurgia dell’Università degli Studi di Foggia.

Vittorio Massaro