Categoria: News

MONICA BONASSISA NUOVA PRESIDENTE DEL R.C. FOGGIA

La tradizionale cerimonia per il “Passaggio del Martelletto”, svoltasi mercoledì 3 luglio 2024 presso l’elegante Sala per Ricevimenti “Feudo della Selva” in località Borgo Incoronata, ha ufficializzato Monica Bonassisa Presidente del Rotary Club Foggia per l’anno rotariano 2024-2025, storico sodalizio che quest’anno festeggia il 70° anniversario della fondazione. Succede a Giancarlo Ciuffreda che lo scorso 17 maggio, con la pubblicazione di un volumetto contenente la sintesi dei settanti anni dello storico Club, aveva avviato i festeggiamenti relativi all’importante evento che sarà contrassegnato da altri significativi avvenimenti nel corso del nuovo anno rotariano come preannunciato dalla neo Presidente Monica Bonassisa che nei 7 decenni di vita del Club è la terza donna ad indossare il prestigioso Collare, dopo Maria Teresa Cavalli (2013-2014) e Antonella Quarato (2019-2020).

In apertura di serata, dopo il cerimoniale di rito ed i saluti ad Autorità, Ospiti, Socie e Soci, il Presidente uscente ha dapprima invitato ad osservare un breve raccoglimento in preghiera per ricordare il Past President Paolo Agostinacchio recentemente scomparso, poi si è soffermato a fare menzione di conviviali, service, premi ed attività svolte nei dodici mesi del suo mandato, ringraziando in modo particolare tutti i componenti del Consiglio Direttivo che hanno collaborato alla migliore riuscita di quanto organizzato.

In particolar modo il Past President ha inteso sottolineare la positiva diffusione dell’immagine del Rotary Club Foggia nei contesti locali di istruzione e cultura, economia e lavoro, sanità, legalità, ambiente, aree dell’associazionismo, solidarietà e sostegno alle categorie disagiate, nonché la portata internazionale di eventi come il “Global Grant” di Alfabetizzazione per le donne adulte e giovani a rischio in Tunisia.

Successivamente ha consegnato attestati per ringraziare alcuni Soci e Socie per l’impegno e la dedizione prestati nell’anno rotariano, conferendo altresì il più alto riconoscimento, la “Paul Harris Fellow”, ad Antonella Quarato, Giulio Treggiari, Monica Bonassisa, Raffaella Cicco e Gaetano Cagnazzo. Come da tradizione, l’identico gesto di stima e ringraziamento è stato rivolto dal Consiglio Direttivo al Presidente uscente Giancarlo Ciuffreda che si è visto appuntare la prestigiosa spilletta dal PDG Nicola Auciello.

Ha concluso la prima parte della serata l’Assistente del Governatore 2023-2024 Luigi Miranda, Socio del Club e Past President, che si è compiaciuto di aver potuto registrare uno stretto legame di collaborazione tra i Rotary Club cittadini e della zona secondo gli ideali rotariani.

E’ seguito il fatidico passaggio del Collare dal Presidente uscente alla emozionata Monica Bonassisa che nell’immediatezza ha voluto ricordare i Soci scomparsi, tra questi il Tesoriere “storico” Stanislao Marinari (che l’aveva presentata per la cooptazione), il PDG Sergio Di Gioia ed il Past President Paolo Agostinacchio.

La neo Presidente, prima di illustrare sinteticamente le linee programmatiche con un cenno ai prossimi eventi, ha presentato il Consiglio Direttivo chiamato a collaborare: oltre ai membri di diritto (il Past President Giancarlo Ciuffreda ed il Presidente Incoming Giuseppe Trincucci), figurano Elvira Prencipe (Vice Presidente), Antonella Quarato (Segretaria), Raffaella Cicco (Prefetto), Gaetano Cagnazzo (Tesoriere), Saverio Catalano, Marcello Pagliuso, Anna Nunzia Polito, Gianluigi Prencipe e Stefano Aquilino (Consiglieri). Coordinatore dello Staff e facilitatore: Francesco Corvelli. Inoltre sono stati nominati il PDG Nicola Auciello (Presidente della Commissione Rotary Foundation), il Past President Giulio Treggiari (Presidente della Commissione Effettivo),   Michele Chiariello (Presidente della Commissione Immagine Pubblica) e Marco Scillitani (Presidente della Commissione Progetti e Service).

In chiusura l’Assistente del Governatore 2024-2025, Massimiliano Di Giuseppe, ha presentato i saluti e gli auguri di buon lavoro da parte del Governatore del Distretto 2120 “Puglia-Basilicata”, Lino Pignataro.

Michele Chiariello

LA FESTA D’ESTATE DEL ROTARY CLUB FOGGIA PER UNA CULLA PER LA VITA

L’anno rotariano non poteva iniziare meglio se non con la coinvolgente festa al Lido Ultima
Spiaggia di Siponto del 12 luglio. L’iniziativa è nata per raccogliere fondi per il Service
“Una culla per la vita”.
Una magica serata d’estate, con lo skyline del promontorio e del Golfo di Manfredonia,
una leggera brezza a mitigare il torrido caldo di una giornata caldissima e tanti amici pronti
a “ fare del bene divertendosi”.
L’intervento della Presidente Bonassisa con i saluti agli ospiti rotariani è stato chiaro:
“ Abbiamo intenzione di contribuire alla installazione di una culletta dotata di temo
ventilatore e ossigenazione con sensore collegato al Reparto di Terapia intensiva
neonatale e al 118 per evitare che neonati nati in situazioni di disagio vengano
abbandonati in luoghi dove non possono essere assistiti in tempo utile per non destinarli a
morte certa.”

Ha salutato l’Assistente del Governatore Massimiliano Di Giuseppe presente con la moglie
Loredana, la Presidente del Rotary Foggia U. Giordano Anita Riganti e la Presidente del
RC Foggia Capitanata Alessandra Salerno, la tesoriera distrettuale dell’Inner Wheel Irene
Bonassisa, il Presidente dello Sporting Club Siponto Aldo Giagnorio che ha ringraziato per
il grande spirito di collaborazione e la partecipazione dei soci dello Sporting, la Presidente
dell’ANDOS Betta Valleri, il Presidente del club Lions Foggia Host Francesco Landa e la
Presidente del Club Lions Foggia Arpi Maria Teresa Vaccaro.
La dott.ssa Vaccaro, pediatra è insieme al Prof. Costanzo Natale, socio decano del RC
Club, del CDAL membro del Comitato promotore di questa iniziativa che sarà sostenuta
anche dal Policlinico Riuniti di Foggia.

Il delegato al service del RC Club è Gianfranco Maffei, Direttore del Dipartimento di
Neonatologia e Terapia Intensiva Neonatale del Policlinico di Foggia presso il quale (in
una zona molto privata e riservata) sarà posizionata la culletta e che ha spiegato
brevemente le dinamiche dell’installazione e del processo di salvataggio del neonato.
La Presidente ha anche annunciato una campagna di informazione che sarà sostenuta dal
Rotary Club Foggia presso i consultori, la Caritas e le Associazioni specifiche del settore.
Tra le autorità civili, presente il consigliere comunale e Presidente della Commissione
Ambiente e Territorio ing. Giovanni Quarato che ha portato il saluto della sindaca Episcopo
la quale, impossibilitata a partecipare , ha voluto esprimere il suo grandissimo
apprezzamento all’iniziativa.

Dopo le conclusioni dell’Assistente del Governatore Di Giuseppe, i numerosi presenti
hanno trascorso un’allegra serata che si può riassumere con le parole della Presidente a
fine festa:  “ …è stata una serata magnifica perché ci siamo divertiti facendo del bene. E’ questa la
magia del Rotary! Superare le avversità, le difficoltà, le differenze, le barriere, mettersi in
gioco, al servizio per il benessere altrui…”

Antonella Quarato

Passaggio del Martelletto Club Altamura-Gravina

<img src=”https://www.rotary2120.org/wp-content/uploads/2024/07/IMG-20240704-WA0086-300×200.jpg” alt=”” width=”300″ height=”200″ class=”alignnone size-medium wp-image-72835″ />In data 3 luglio 2024, alle ore 20.30, presso l’Hotel “Fuori le Mura di Altamura, sede sociale del Club, si è svolta la consueta cerimonia del “Passaggio del Martelletto” del Rotary Club di Altamura-Gravina.
Tale appuntamento annuale vede l’avvicendamento alla guida del Club tra il Presidente uscente e quello entrante. All’incontro hanno partecipato i soci e molti ospiti e ha visto il “Passaggio del Collare (simbolo della presidenza rotariana) tra Mastrovito Luca, Presidente anno rotariano 2023-24 e Vito Cicirelli, Presidente 2024-25, che resterà in carica sino al 30 giugno 2025, data in cui si chiuderà anche l’anno rotariano di Lino Pignataro, Governatore 2024-25 del Distretto 2120.
Dopo gli onori alle bandiere, in apertura i saluti del Governatore eletto per l’anno 2025-26 Antonio Braia; a seguire la relazione consuntiva del Presidente uscente Luca Mastrovito e l’intervento di Dante Renna, Assistente uscente del Governatore del Distretto 2120.
Subito dopo si è proceduto al passaggio del collare e dei simboli rotariani, tra Luca Mastrovito e Vito Cicirelli; a seguire la relazione del Presidente in carica Vito Cicirelli ed in chiusura l’intervento dell’Assistente del Governatore in carica Aldo Losito.
Durante la cerimonia, attraverso un video, è stato reso omaggio a tutti i soci del Club e i coniugi defunti. Inoltre è consegnata ai tre ultimi Presidenti del Club: Nunzio Loizzo, Vincenzo Cipriani e Luca Mastrovito e al Segretario esecutivo Filippo Ciccimarra, la “Paul Harris”, la più alta onorificenza istituita dal Rotary nel 1957, per ricordare il proprio fondatore Paul Harris che viene attribuita a coloro che si sono distinti e impegnati nell’aiutare il prossimo, attraverso un continuo e costante impiego di tempo, capacità, talento ed energie e nei confronti del servire e dell’amicizia.
Non a caso Service above self, tradotto in italiano come “Servire al di sopra di ogni interesse personale”, è il motto ufficiale del Rotary e ne esprime in modo conciso la filosofia: aiutare il prossimo non intendendo in alcun modo sfruttare l’Associazione per ottenere vantaggi o privilegi personali.
Successivamente è stata attribuita la nomina di “socio onorario” del Club di Altamura-Gravina a Luca Gallo, già Governatore del Distretto 2120 e socio del Club Acquaviva-Gioia del Colle.
Tale altra massima onorificenza rotariana viene assegnata a color che hanno profuso impegno incondizionato e grande passione durante il loro incarico e con azione condivisa e collaborativa, hanno promosso iniziative con alti valori di amicizia e spirito di servizio a favore del Distretto e dei Club.
La cerimonia ha visto l’insediamento del nuovo Consiglio direttivo composto da: Presidente Eletta – Marialina Loschiavo; Presidente nominata – Maddalena Maggi ; Past President – Luca Mastrovito; Segretario – Domenico Denora; Tesoriere – Mario Stacca; Prefetto – Giuseppe Dichio; Consiglieri – Paolo Braia, Chiara Contursi, Caterina Cornacchia
Istruttore del Club – Angelo Oliva; Facilitatore di Apprendimento del Club – Rosangela Basile
Inoltre sono stati designati i Presidenti di Commissione del Club:
Amministrazione – Nunzio Loizzo; Effettivo – Gianni Simone; Fondazione Rotary – Vincenzo Cipriani; Immagine pubblica e Comunicazione – Domenico Montemurno; Progetti – Giacomo Percoco; Statuto e Regolamento – Emilia Casiello.
All’incontro, oltre al Governatore eletto per l’anno 2025-26 Antonio Braia, erano presenti i Presidenti 2023-24 e 2024-25 dei Rotary Club di Acquaviva- Gioia del Colle, Bari Alto, Rutigliano Terre dell’Uva, Putignano Trulli e Grotte e Ginosa-Laterza e tanti soci dei Rotary Club della Provincia di Bari e Taranto.
Tra gli ospiti, i Sindaci di Altamura e Gravina in Puglia, rispettivamente il Prof. Antonio Petronella e il dott. Fedele Lagreca, la Comandante della Polizia Locale di Altamura Maria Paola Stefanelli, la Dirigente scolastica di Altamura Tonia Carulli e tutti i coniugi dei soci defunti del Club.
La serata si è conclusa con il classico taglio della torta.

IL ROTARY CLUB FOGGIA APRE LE CELEBRAZIONI DEL 70° ANNIVERSARIO CON DEDICA ALLA ROTARY FOUNDATION

 

Il primo evento per ricordare il 70° Anniversario della fondazione del Rotary Club Foggia (1954-2024) è stato fatto coincidere con uno spettacolo per la raccolta fondi a favore della Rotary Foundation, svoltosi nella serata di venerdì 17 maggio presso l’Auditorium Santa Chiara.

Nell’occasione Socie e Soci hanno ricevuto il gagliardetto ed un volumetto contenente la sintesi dei settanta anni di storia del glorioso Rotary Club Foggia, sorto il 12 giugno 1954 ad iniziativa di 28 Soci fondatori che elessero primo Presidente l’avv. Vincenzo La Medica.

Come sottolineato dal Presidente Giancarlo Ciuffreda nel discorso introduttivo

e nella prefazione del libro, “Dal 1954 i soci del Club hanno lavorato incessantemente per realizzare progetti per la promozione della pace, della giustizia sociale, dell’istruzione e della salute, sia a livello locale che internazionale. I soci del club hanno lavorato insieme per dimostrare il loro impegno verso l’interesse pubblico, garantendo sempre il rispetto dei valori fondamentali del Rotary”, perciò resta fermo ed irrinunciabile “l’impegno continuo del Rotary Club Foggia per il futuro”.

Madrina della serata la Past President Antonella Quarato che con grande puntualità e precisione ha ripercorso i settanta anni di vita del Club, dalle origini ad oggi, citando tutti i Presidenti che si sono succeduti e riportando per ciascuno di essi  riferimenti salienti circa le testimonianze lasciate dal loro passaggio gestionale ai vertici del Club.

Compito non facile, potuto assolvere con successo grazie a studi ed approfondimenti storici nonché, per gli ultimi decenni, alla conoscenza diretta delle persone che hanno ricoperto il ruolo di Presidente.

A ricordarli tutti, con le loro foto proiettate sullo schermo, la commozione ha più volte “pizzicato” le corde emotive dei rotariani e non solo.

La seconda parte della serata è stata dedicata allo splendido spettacolo “La musica napoletana tra aneddoti, note e parole” presentato da Angela Della Penna e dal maestro Antonio Nardella (eccellente pianista), con Alberto Mione (sax e clarinetto) e dalla intonatissima voce della soprano Monica Paciolla che ha raccolto meritatissimi applausi per le emozioni trasmesse al numeroso pubblico presente cantando celeberrimi ed intramontabili brani della musica partenopea (inizi Ottocento – primi Novecento), preventivamente presentati e corredati da appunti dell’ottimo maestro Antonio Nardella che ha arricchito il prologo con note storiche ed aneddoti:  Catarì, ‘A vucchella, Te voglio bene assaje, Te vurria vasa’, Dicitencello vuje,  ‘E spingole frangese, Reginella, Torna a Surriento, Funiculì Funiculà,  sino alla richiesta di ‘O sole mio.

Per il Rotary Club Foggia, insomma, una indimenticabile serata densa di emozioni al primo appuntamento con le celebrazioni per il Settantesimo Anniversario e la generosa raccolta fondi pro Rotary Foundation!

Michele Chiariello

IL ROTARY CANOSA PER “LE DONNE DELLA DICHIARAZIONE UNIVERSALE DEI DIRITTI UMANI”

, , ,

Nella mattinata dello scorso venerdì 24 maggio, immediatamente dopo “Semi di Legalità”, il Rotary Club Canosa ha consegnato, ai ragazzi del plesso distaccato dell’IISS “L. e G. De Nittis”, le copie del libro “Le donne della Dichiarazione Universale dei Diritti Umani” (ed. Manni) scritto dalla giornalista de La Gazzetta del Mezzogiorno Enrica Simonetti e voluto fortemente da Maria Gabriella Caruso, consorte del Governatore del Distretto 2120 – Puglia e Basilicata, Vincenzo “Sax” Sassanelli, come particolare service dell’Anno rotariano in via di conclusione.

Si è deciso di rivolgere la pubblicazione principalmente alle nuove generazioni, al fine di divulgare le conquiste della donna nella società, con otto esempi virtuosi provenienti da contesti differenti e quindi appartenenti a classi, gradi, religioni, Stati e culture diverse. Un compromesso positivo che ha portato, ormai 75 anni fa, alla stesura della Dichiarazione.

Ma non è mai abbastanza ed è necessario continuare a sostenere le battaglie ed il ruolo sociale delle donne tramite l’esempio da loro rappresentato. Assieme al presidente del Club canosino, Leonardo Mangini, a condividere il messaggio – che unisce più vie d’azione rotariane, dalla ricerca della pace allo sviluppo delle nuove leve pur di “Creare Speranza nel Mondo”, motto internazionale del Rotary – hanno contribuito Cristina Saccinto, nella duplice veste di referente della sezione del “De Nittis” e di assessore alla Cultura del Comune, e Maria Angela Petroni, assessore alle Politiche Sociali. Ne   è seguito un confronto utile agli alunni, in quanto a cultura e crescita personale.

Per il Rotary è stato anche pubblico pretesto per ringraziare le due amministratrici che, nel corso dell’anno, hanno spesso coinvolto e reso protagonista il Club in più eventi, come – tra i vari – “Premia la Cultura” (che ha permesso la partecipazione delle scolaresche locali alla Stagione teatrale) o le conferenze sulla memoria della Shoah e del ricordo delle Foibe; oppure invitandolo attivamente a più appuntamenti destinati alla figura femminile (su tutti, la tre giorni dedicata a “Posto Occupato” con l’ideatrice dell’iniziativa – peraltro appoggiata anche dal Distretto 2120, oltre che dal Club in ogni occasione -, Maria Andaloro).

IL GIARDINO DELLA SPERANZA

Nell’ambito delle attività di servizio per il territorio, il Rotary Club di Melfi ha promosso un service per la realizzazione del “Giardino della Speranza” a servizio della Casa Famiglia AIRO per i malati oncologici in cura presso dil CROB – Centro di Riferimento Oncologico della Basilicata – di Rionero in Vulture. Nel parco sono state inserite anche le “panchine della speranza”, opportunamente progettate e realizzate per garantire la sostenibilità della realizzazione.

L’inaugurazione del giardino è avvenuta in una gioiosa cerimonia in presenza dei volontari AIRO, dell’Autorità civili e religiose presenti sul territorio in un contesto gioioso e partecipato, come soltanto quello del volontariato solidale può essere. L’attività ha generato un legame di collaborazione tra Rotary Club di Melfi ed AIRO che sfocerà in future collaborazioni per a favore del territorio e delle comunità.

Il Giardino è stato realizzato con la partecipazione dei Vivai Glionna, mentre le panchine sono state realizzate con l’ausilio di e-copla Engineering ed i materiali forniti da AGA-Trade. Inoltre, i Soci del Club di Melfi hanno offerto il proprio diretto aiuto per lo svolgimento delle attività.

CREAZIONE E SVILUPPO DI UNA STARTUP VIRTUALE

Il Rotary Club di Melfi con la partecipazione del Cluster Lucano Automotive, Confindustria di Basilicata e ANFIA, associazione nazionale di filiera dell’industria automobilistica, ha inteso promuovere un’attività di service che coinvolga le nuove generazioni per la formazione all’imprenditorialità dei giovani diplomandi.
Il progetto prevede la formazione in aula ed un training on the job degli allievi dell’Istituto dell’Istituto di Istruzione Superiore “G. Gasparrini” di Melfi con l’obiettivo di sviluppare una start-up virtuale che possa poi competere, per idee e struttura, nel mondo dell’industria automotive che in questo momento storico mostra segnali di una rivoluzione copernicana.
Durante le attività sarà proposto anche un contest tra diversi gruppi di lavoro ai cui vincitori sarà offerta una visita/stage presso la motor valley italiana.

VTT – Invio di squadre mediche in Vietnam

Il Rotary Club di Melfi ha partecipato con altri venti Club del Distretto 2120 del Rotary International alla definizione del Global Grant per l’invio di squadre mediche in pediatri presso l’Ospedale di Ho Chi Min in Vietnam. Duante la conviviale, con ospite del Club il dott. Vincenzo Manuppelli formatore Distrettuale e nel team di predisposizione del progetto, si è discusso dell’importanza dell’azione continua per l’applicazione di services internazionali cofinanziati dalla Fondazione Rotary.

La discussione si è concentrata anche sull’importanza del service in sé. Quanto delle squadre di medici con finalità di training possano essere efficaci in un contesto come quello del Vietnam , un paese che sta sperimentando una forte crescita economica ed in cui il divario di reddito e di accesso a servizi moderni sta frammentando la popolazione.

In quest’ottica si inserisce il Rotary International e, sopratutto, il rotariani che, con un impegno filantropico diretto, hanno deciso di apportare il proprio contributo per un cambiamento effettivo e sopratutto duraturo che possa oggettivamente migliorare lo status quo.

Il service, già approvato dal Distretto 2120 di Puglia e Basilicata e dalla Fondazione Rotary, sarà avviato in brevissimo tempo.

IL MIRACOLO DEL ROTARY SI CONCRETIZZA NEL CONVEGNO SULL’ ALFABETIZZAZIONE ED EDUCAZIONE DI BASE A POTENZA IL 15 GIUGNO IN INTERCLUB TRA RC POTENZA E RC FOGGIA

Una mattinata di Rotary, del vero Rotary, quello dei fatti e non delle parole, il 15 giugno a Potenza, nell’Aula
Magna Polo del Francioso dell’Università della Basilicata a Potenza, il 15 giugno scorso per un Convegno
sull’Alfabetizzazione ed Educazione di Base.
Il Convegno è stato organizzato in Interclub tra il RC Potenza e il RC Foggia a chiusura del Global Grant di
Alfabetizzazione per donne adulte e giovani a rischio in Tunisia in collaborazione con il Distretto 2120 e i
club RC Tunis Les Berges du Lac e Tunis Notre Dame nonché con il Distretto 9010.

Ospiti speciali e di riguardo internazionali il Direttore del Centro di Istruzione per adulti in Tunisia Monsieur
Belgacem Rebbai, in rappresentanza del Ministro degli Affari Sociali e Karim Akrout del RC Notre Dame.

Dopo gli inni di rito e i saluti di benvenuto dei Presidenti Antonio Colangelo RC Potenza e Giancarlo
Ciuffreda RC Foggia, del sindaco di Potenza Mario Guarente e del delegato del Magnifico Rettore
dell’Università della Basilicata, prof. Donato Verrastro,

l’intervento dell’Immediate Past Governor Nicola Maria Auciello che ha illustrato gli obiettivi della Rotary Foundation analizzandone le aree d’intervento e sottolineando l’importanza delle erogazioni che negli anni in tutto il mondo vengono fatte a favore di iniziative in tutto il mondo.
Il Direttore Rebbai ha illustrato la situazione dell’analfabetismo in Tunisia, sicuramente in evoluzione
positiva ma con ancora molte criticità e ha ringraziato i club Rotary che con la loro azione (questo è il terzo
intervento, i primi due del RC Foggia iniziati nel 2015) hanno permesso negli anni la formazione di 31 centri
di apprendimento molto frequentati e apprezzati.
Antonella Quarato, contatto principale internazionale del Global Grant ha illustrato le fasi della
Sovvenzione soffermandosi sugli aspetti importanti della individuazione dei bisogni e della sostenibilità e,
riprendendo quanto già espresso dal PDG Auciello, ha rilevato come l’area di intervento
dell’Alfabetizzazione e quella della Pace siano quelle meno frequentate in ambito di sovvenzioni.

La Quarato ha salutato e ringraziato il Governatore Vincenzo Sassanelli e il Presidente della Commissione
Distrettuale Rotary Foundation il PDG Marco Torsello nonché il suo omologo tunisino, i presidenti dello
scorso anno del RC Potenza Giampiero Maruggi e del RC Foggia Giuseppe Mammana, il presidente del RC
Tunis Les Berges du Lac e del RC Tunis Notre Dame dello scorso anno ed attuali. Ha inoltre ringraziato per la
grande collaborazione Karim Akrout e Vincenzo Metastasio, Giulio Treggiari e Monica Bonassisa, contatti
secondari ma attivissimi del Global Grant. Il lavoro di squadra è fondamentale- ha concluso Antonella
Quarato.
Gli ultimi interventi di Karim Akrout, Giuseppe Mammana e Vincenzo Metastasio; il primo soddisfattissimo
e contento sia per la affettuosa accoglienza del RC Potenza, per l’esito del Global Grant e del Convegno e
per le idee di future collaborazioni; il secondo che ha sottolineato l’importanza di non sottovalutare
l’analfabetismo provocato dall’avvento della tecnologia e il terzo che , da remoto perché infortunato, ha
ribadito la bellezza e l’importanza del lavoro in sinergia che può provocare delle esperienze ricche e
bellissime.
E quasi di miracolo, i miracoli che solo il Rotary può compiere, possiamo parlare, perché all’appello di Karim
Akrout di un gemellaggio a tre con i club di Potenza Foggia e Tunis Notre Dame, il Presidente del RC Melfi
Giuseppe Silvestri, presente al Convegno con una delegazione di soci, non solo ha candidato il suo club per
un gemellaggio a quattro per future collaborazioni ma ha portato in dono al club di Tunis Notre Dame, un
impianto di tele medicina preziosissimo per un territorio così vasto.

In pochi minuti si è realizzata un’intesa profonda tra club distanti ma uniti dal credo e dai valori rotariani
che ha destato una grande emozione.

Le conclusioni del Governatore Vincenzo Sassanelli, da remoto perché super impegnato in giro per il
Distretto nel suo ruolo, di grande compiacimento soprattutto per l’attenzione dedicata alle donne
nell’ambito del Global Grant, con obiettivi comuni all’azione rotariana di Empowering Girls e del D.E.I.
La sigla finale un video con le immagini dei 6 nuovi centri di formazione e di apprendimento in Tunisia dove
abbiamo potuto guardare delle giovani e meno giovani signore alle prese con quaderni e lavagne, alla
conquista del primo passo per acquisire autonomia ed indipendenza, la capacità di leggere e scrivere.
E siamo pronti a nuove azioni sempre di più forte impatto e portata, insieme, nel nome del Rotary per
creare speranza nel mondo!

Il RC Venosa per il Certamen Horatianum

Il Certamen Horatianum di Venosa giunto alla sua XXXVI edizione, ogni anno diventa una conferma sempre più importante per la comunità scolastica e per i giovani e per la nostra città.

Il Rotary Club Venosa da anni è vicino concretamente a questo appuntamento perché crediamo fortemente nel ruolo fondamentale della scuola, dell’importanza dello studio e della formazione per la crescita dei nuovi professionisti del domani.
Belle e importanti le parole dei rappresentanti istituzionali presenti al tavolo dei relatori che ne manifestano il pregio e la levatura. Un polo scolastico di eccellenza e di crescita intellettuale e formativa per i nostri ragazzi e per la città.

l’IISS “Quinto Orazio Flacco di Venosa coordinato dalla Dirigente Scolastica Mimma Carlomagno ogni anno apre le porte di questo importante evento alla cittadinanza, coinvolgendo i ragazzi in un itinerario culturale e sociale che coinvolge tutti.
Il Rotary investe nel futuro attivandosi affinché si crei speranza nel mondo per le nuove generazioni e per le comunità supportando le loro capacità con azioni efficaci affinché diventino i leader del futuro.
Felici di aver consegnato quest’anno il premio Rotariano della Manifestazione ad un giovane studente di Bari, un vero talento affinché si possa promuovere la cultura e le arti un ulteriore metodo per valorizzare la cultura attraverso le sue molteplici forme ed espressioni.

Translate »