Giorno: 16 Gennaio 2023

FESTA DEGLI AUGURI NATALIZI AL R.C. FOGGIA “U.GIORDANO”

 Scambio degli Auguri in occasione del Santo Natale

Lo scambio degli auguri durante le festività del Santo Natale rappresenta, in ogni associazione, uno dei momenti più gioiosi e graditi di tutto l’anno sociale.

Anche quest’anno, il Rotary Club Foggia Umberto Giordano ha voluto stringersi attorno ai suoi soci e alle sue socie per celebrare i valori della pace e dell’amore: lo ha fatto nella prestigiosa location di Casa Freda, lunedì 19 dicembre, dove è stata allestita la conviviale, presieduta da Renato Martino, che ha visto la partecipazione di graditi ospiti e delle famiglie dei rotariani.

Erano presenti il Governatore Nicola Auciello e la consorte Anna, la presidente Inner WHEEL Irene Bonassisa e il consorte Gianni, don Antonio Menichella e Giampaolo Longhi, che hanno arricchito la serata con interventi e riflessioni sulle attività che li vedono impegnati in prima persona a sostegno del prossimo promuovendo, nei loro discorsi, anche il grande impegno che il RC Foggia Giordano rivolge al territorio e a chi soffre.

Il parroco di S. Paolo Apostolo ha ringraziato il Club per tutte le attenzioni che lo stesso ha rivolto negli ultimi anni alla sua parrocchia, nel quartiere CEP: sono stati, quindi, citati il consistente contributo per la realizzazione dell’oratorio nel 2020; il servizio che puntualmente ogni mese alcuni soci prestano per la distribuzione dei viveri a ben 134 famiglie; la realizzazione di una sartoria (al suo sesto anno di attività) con la presenza di sarte qualificate che si occupano della formazione di venti parrocchiane disoccupate.

A rapire l’attenzione della platea è stata la testimonianza autentica e coinvolgente del giovane operatore umanitario foggiano Giampaolo Longhi a cui, nel 2021, il RC Foggia Giordano ha  conferito  il Premio della Pace. La sua inaspettata presenza è stata una piacevole sorpresa e un gradito regalo natalizio: Giampaolo era appena arrivato dall’Ucraina, dopo mesi lontano da casa e dopo un lungo ed estenuante viaggio ma la stanchezza non gli ha impedito di partecipare alla conviviale rotariana. Il giovane volontario ci ha confidato che aveva voglia di tornare a respirare aria di familiarità e di emozionante calore foggiano. Durante la serata Giampaolo Longhi ha raccontato la sua esperienza nei campi di guerra in Ucraina, della tangibile sofferenza di chi è rimasto sul terreno del conflitto, delle difficoltà dei civili ma, soprattutto, dell’orgoglio di un popolo martoriato che non si arrende alle sopraffazioni dittatoriali e che ha bisogno di aiuto concreto.

A conclusione degli interventi, il Governatore ha espresso il suo compiacimento per un Club così unito e ha auspicato per tutti un cammino di Pace.

ROTARY CLUB SAN SEVERO. “CORSO DI GIOCOLERIA” PER L’ASSOCIAZIONE DI VOLONTARIATO “CITTA’ DEI COLORI”

Il progetto “Diversità, Equità e Inclusione (DEI)” del Rotary International si propone di considerare, e far considerare, tutte le persone con dignità e rispetto, permettendo loro di far sentire la propria voce e offrendo opportunità eque di amicizia, servizio e leadership.

I rotariani vogliono e si aspettano che il Rotary sia un’organizzazione diversa, equa e inclusiva; sono impegnati a creare ambienti di sostegno che promuovano la comunicazione aperta e l’apprendimento condiviso; i problemi di diversità, equità e inclusione sono rilevanti a livello globale; le dinamiche, le storie e le strutture che creano disuguaglianze e pregiudizi si possono trovare in tutto il mondo anche se l’esperienza del Rotary può essere diversa da Paese a Paese.

Il Rotary Club di San Severo, nell’ambito dell’impegno del R.I. per il progetto DEI, ha voluto affiancare l’Associazione di Volontariato “La Città dei Colori”, benemerito sodalizio che opera da oltre un decennio nella tutela dei diversamente abili della Diocesi di San Severo e nella promozione del loro benessere con momenti ludici, di condivisione, di svago e attività di laboratorio quali cucito, cucina, pittura, teatro, ballo, orto biologico, arte presepiale, ecc. ecc.

“La Città dei Colori” ha già realizzato nei mesi passati un corso di CLOWNERIE – con la collaborazione dei “Mimatti Dottor Clown”, altra benemerita associazione di volontariato per la CLOWTERAPIA – cui hanno partecipato circa 40 ragazzi oltre a molti familiari e volontari dell’Associazione; il corso di “GIOCOLOLERIA” si pone quindi come logico sviluppo e completamento al fine di costruire reti di socializzazione mediante il gioco.

La CLOWNERIE e la GIOCOLERIA – espressioni principi dell’arte circense – mirano a dare ai ragazzi la possibilità di crescere in armonia fornendo loro qualcosa che li accompagni per tutta la vita in termini di confidenza con se stessi e con gli altri; nel circo ogni abilità, soprattutto se strana e/o diversa, è fonte di ricchezza e di abolizione di ogni emarginazione.


Il corso di GIOCOLERIA, interamente sponsorizzato dal R.C. di San Severo con una apposita raccolta fondi, vede la partecipazione di circa 20 ragazzi e di alcuni volontari; tenuto da Paolo Ciavarella – dell’associazione TESSITURE CULTURALI – prevede 24 ore di lezioni pratiche in presenza, articolate in 12 settimane, e si concluderà con una performance prevista per il 16 aprile presso l’auditorium della parrocchia “Divina Provvidenza”, dove l’Associazione trova ospitalità per tutte le sue attività.

La presentazione del corso, avvenuta domenica 11 gennaio, ha visto la partecipazione delle presidenti del R.C. San Severo e della Città dei Colori – prof.ssa Linda Lenza e dr.ssa Grazia Villani – e del dr. Ciro Niro, presidente della Commissione DEI del R.C. San Severo; calorosa la partecipazione dei ragazzi, delle loro famiglie e di numerosi soci dei due sodalizi.

Pier Carlo Pazienza

IL ROTARY CLUB SAN SEVERO DA 39 ANNI I PREMIA I MIGLIORI STUDENTI

Il Rotary Club San Severo, anche quest’anno, ha premiato gli studenti che hanno conseguito la maturità 2021/22 con il massimo dei voti (100 e 100/lode), nelle scuole superiori delle città che ricadono nel perimetro del sodalizio rotariano Sanseverese. Il premio, intitolato alla memoria di Antonio Piacquaddio, consiste in tre borse di studio da 500 Euro, andate in sorteggio tra tutti i ragazzi presenti alla cerimonia di consegna degli attestati, che si è tenuta nella sala del Cinema Cicolella, a San Severo. “Il Rotary Club ha come impegno istituzionale, quello di riconoscere e valorizzare le nuove generazioni – ha esordito a l’Attacco, l’attuale presidente, Linda Lenza -. Per questo ha indetto, in continuità, la 39^ edizione del ‘Premio Rotary – Antonio Piacquaddio’ rivolta a tutti gli studenti degli istituti secondari di 2º grado del territorio del nostro Club che, nell’anno scolastico 2021/22, hanno conseguito il diploma di maturità con il massimo dei voti (100 e 100/lode).

Nel corso della cerimonia abbiamo consegnato a tutti i partecipanti oltre 167 pergamene e l’assegnazione di tre premi di 500 €, esclusivamente ai presenti alla premiazione. Il premio Rotary è diventata una giornata ricca di emozioni, alla presenza del Sindaco di San Severo, Francesco Miglio e dell’assessore all’Istruzione di Torremaggiore, Lucia Di Cesare. Relatrice dell’evento, la giovane ricercatrice ‘Phd’ Lucia La Sala, di San Marco in Lamis. Tanti i presenti anche per testimoniare in modo convinto che la cultura rende liberi”. Le conclusioni della presidente Linda Lenza: “Quando vorremo che tutti i ragazzi che andranno a studiare fuori dal nostro territorio, possano ritornare ad arricchirlo con la loro esperienza, visto che già questi anni hanno rappresentato un chiaro percorso di merito. Perché la maturità non è la somma dei voti delle varie materie ma rappresenta la personalità e l’impegno degli studenti”. Le tre borse di studio sono andate a: Eva Tartaglione; Emilia Biuso; Francesca Pilla. Come in ogni edizione, il Rotary indica, come esempio al sacrificio nello studio e alla meritocrazia, un padrino o una madrina. L’edizione 39 ha visto come madrina, Lucia La Sala, ricercatrice presso l’IRCCS MultiMedica, PST (Polo Scientifico Tecnologico) di Milano. Tra i tanti progetti, l’isolamento di un micro Rna, nello specifico il miR-21, individuato come possibile “marker” predittivo del diabete. Lo studio porta la sua firma.

Beniamino PASCALE (pubblicato su “l’Attacco del 10 gennaio 2023)