Il service del R.C. “Bari sud” a favore dei profughi afgani

Il Rotary Club Bari Sud ancora una volta in prima linea per aiutare persone in difficoltà.

Pronta la risposta del Club all’invito a raccogliere indumenti nuovi e generi di prima necessità per alleviare le sofferenze e i disagi di quanti, negli ultimi giorni, sono stati costretti ad abbandonare l’Afghanistan in seguito alle note vicende di quel martoriato Paese.

Il Presidente del Club, Giancarlo Chiaia, insieme al Prefetto Stefano Vianello e al past-President Gennaro Ranieri, ha consegnato alla Protezione Civile, in data 30 agosto, indumenti nuovi e beni necessari destinati appunto ai rifugiati ospitati nel nostro territorio.

Un gesto simbolico, ha sottolineato il Presidente Giancarlo Chiaia, per fronteggiare, in pieno spirito rotariano, una situazione di emergenza.

Potrà seguire un’azione più sistematica e incisiva che veda coinvolti tutti i Rotary Club metropolitani e senza escludere la possibilità che qualche rotariano imprenditore possa offrire lavoro nella sua azienda, consentendo così a qualche profugo di recuperare una dimensione di normale quotidianità.

Parole di plauso e di ringraziamento sono venute dal dirigente della Protezione Civile, Mario Lerario, il quale ha anche auspicato una più duratura collaborazione col Rotary nell’ambito di questa emergenza umanitaria.

Francesco Giordano

Condividi su

"