SERVICE NONNI AL SICURO. I ROTARIANI DI MELFI PER LE RSA

A seguito della propagazione rapida ed inesorabile dell’epidemia COVID-19 nelle case di riposo della Diocesi di Melfi-Rapolla-Venosa e interpretando le necessità del personale di gestione delle strutture per il controllo del processo in emergenza, il Rotary Club di Melfi ha inteso mettere al servizio delle Comunità le competenze presenti all’interno del Club. Facendo tesoro anche delle professionalità presenti sul territorio, i Rotariani hanno proposto un modello di lavoro rapido ed efficace che mettesse in sicurezza luoghi e persone.

Infatti, riferendosi alle migliori pratiche operative ed alle produzioni scientifiche degli Enti ed Istituzioni preposte alla definizione di linee guida di gestione delle RSA, i Rotariani hanno predisposto, creato le condizioni d’applicazione e messo in pratica quanto necessario sia a livello procedurale che esecutivo.

Coscenti che insieme è possibile fare la differenza, i Rotariani hanno operato studiando lo stato di fatto per giungere ad individuare:

  • le necessità istantanee per la messa in sicurezza del personale operante e dei residenti;
  • le procedure operative per il blocco della propagazione dell’epidemia;
  • gli interventi operativi da attuare per garantire le condizioni di ripartenza della gestione ordinaria.

I Soci del Club di Melfi hanno provveduto anche alla individuazione dei Partners più affidabili ed monitoraggio e controllo delle fasi operative, partecipando direttamente alle attività. Ciò, al fine di garantire in tempi rapidi la ricostituzione delle condizioni di sicurezza all’interno delle strutture di accoglienza.

Lo spirito rotariano del servizio al disopra di ogni interesse personale è stato il motore di questa attività dimostra come con passione, abnegazione e spirito di sacrificio anche le condizioni più complicate possano essere ricondotte in un nuovo ambito di normalità.

Condividi su