Blog

Rotary Club Trani_Un weekend davvero rotariano 7-8 Settembre 2019

Un weekend davvero rotariano 7-8 settembre 2019

In questi due giorni, il nostro Club ha vissuto due giornate completamente diverse, ma, in realtà, sostanzialmente uguali. Perché entrambe riferite ai fondamenti del Rotary Internazionale, che sono: amicizia e servizio. Infatti, sabato pomeriggio, insieme con le nostre organizzazioni giovanili, Rotaract e Interact, ci siamo dedicati, per un paio d’ore, alla pulizia di una spiaggia nei pressi di Trani. In effetti, una prestazione puramente simbolica, che però ha lanciato un messaggio ben preciso, anche perché l’evento era stato preparato, da un punto di vista promozionale, con accuratezza e professionalità, coinvolgendo l’Amministrazione comunale nella persona dell’Assessore all’Ambiente, Avv. Michele Di Gregorio e con la produzione apposita di berretti e pettorine sponsorizzate con i loghi del Rotary, del Rotaract e Interact. Peraltro, questi indumenti verranno utilizzati nuovamente, ancora ed ancora, in future operazioni analoghe, su altre spiagge. Nel giro di un paio d’ore, abbiamo raccolto venti/venticinque sacchi della spazzatura, pieni dei rifiuti più strani e diversi, ma questo ce lo aspettavamo. Quello che è stato veramente sorprendente e confortante è stato non solo l’entusiasmo dei nostri partecipanti, ma il plauso ricevuto da tutti coloro che si trovavano a passare nella spiaggia, Se ne può dedurre che, in effetti la coscienza ecologica, c’è, ma, a volte, purtroppo, non si manifesta in modo adeguato. Ad ogni modo, come dicevo, di questi eventi ormai abbiamo inquadrato lo schema di base e potremo ripeterlo in maniera continuata, in modo che diventi una specie di “buona abitudine” a partire dalla prossima primavera, essendo ormai la stagione prossima a terminare.

L’evento svoltosi Domenica è stato completamente diverso, ma sempre del tutto rotariano in maniera specifica, pur ben diverso nell’aspetto esteriore, con tutti i crismi di una celebrazione ufficiale. Un evento molto partecipato per la celebrazione del Service Distrettuale “Senza Sbarre” (un intervento sociale avocato a se e ufficialmente gestito dal Distretto) al quale ha contribuito non solo il raggruppamento numero cinque (composto dai R.C. Andria Castelli Svevi, Barletta, Canosa, Trani E Valle dell’Ofanto) ma anche molti altri Club che si sono associati per il finanziamento dell’attrezzatura di una cucina nella Masseria San Vittore. Il luogo accoglie ex carcerati o persone ancora in libertà condizionata e lì essi troveranno l’opportunità d’imparare un mestiere, quello della produzione di pane, taralli e pasta, modo da poter essere reinseriti nella società in modo adeguato al termine della loro pena. Una cucina moderna e ben attrezzata sarà quindi fondamentale per la loro permanenza confortevole.
Alla presenza del Governatore Sergio Sernia e del Vescovo di Andria, sua Eccellenza Luigi Mansi un bel nutrito gruppo di rotariani e amici dei rotariani ha prima partecipato a una Messa nella Chiesetta di Santa Maria del Monte, recandosi poi in visita alla Masseria. Lì si è svolta una breve cerimonia di celebrazione dell’evento, seguita da un buffet “en plen air”, consumato in allegria. Eventi come questi, genuini e fatti con slancio e dedizione, non solo contribuiscono a cementare l’amicizia fra i partecipanti, ma proiettano una immagine del Rotary priva di sovrastrutture ed orpelli: la vera sostanza del nostro operare.

Achille Cusani 9 Settembre 2109

Rotary Club Andria_Il trattamento dei tumori celebrali – la realtà della UO di Neurochirurgia di Andria

Si terrà ad Andria, presso il Cristal Palace Hotel, Giovedi 26 Settembre alle ore 20.30, la conferenza su “Il trattamento dei tumori celebrali – la realtà della UO di Neurochirurgia di Andria” in cui interverrà il Dott. Armando Rapanà, Dirigente Medico e Primario di UO Neurochirurgia dell’Ospedale L.Bonomo di Andria.

Laureato con 110 e lode con menzione al merito e dignità di stampa, il Dott. Rapanà vanta inoltre un Master in Management Sanitario acquisito presso l’Università di Napoli. È membro della Società italiana di Neurochirurgia dal 1995, membro della Società italiana di Chirurgia Vertebrale dal 2007, membro della Società Scientifica internazionale AO – Spine Europe dal 2013. Da rilevare è la sua partecipazione a corsi di aggiornamento in Italia e all’Estero di cui 39 come docente o moderatore tutor. Autore e co-autore in oltre 125 comunicazioni presentate a congressi scientifici nazionali ed internazionali; autore e co-autore in oltre 50 pubblicazioni su riviste scientifiche nazionali ed internazionali tutte di argomento Neurochirurgico. All’evento parteciperà anche la dott.ssa M.C.Bruno.

La conferenza permetterà a tutta la famiglia Rotariana di prendere coscienza su un tema delicato ed importante, come quello del trattamento dei tumori celebrali, e di scoprire a pieno come sta evolvendo la realtà locale.

Rotary Club MAtera_Alla Riscoperta di Matera e della sua Provincia – Visita Azienda Lunati

Il giorno 20 luglio ha sancito l’inizio del Service: “Alla Riscoperta di Matera e della sua Provincia” i soci del Club sono stati ospiti della meravigliosa azienda di proprietà della Famiglia Lunati in agro di Nova Siri, accolti dal Past President del Club Egidio Lunati (43 anni affiliazione) e da sua moglie Maddalena, detta Nuzza, PDG dell’Inner Wheel.
Dopo una rinfrescante spremuta d’arancia dell’agrumeto e il saluto del Presidente Raffaele Braia, Egidio ci ha fatto viaggiare dapprima nel tempo, raccontando  la storia dell’azienda e poi nello spazio, nei luoghi in cui la produzione ortofrutticola è destinata.
L’azienda attualmente esporta oltre il 90% della produzione nei mercati esteri e il mercato italiano è assorbito da un grosso gruppo della GDO. Abbiamo visitato l’area industriale dell’azienda dove sono collocate diverse macchine a controllo numerico, calibratrici e tanto altro ancora sulle quali l’azienda, nel corso degli anni, ha investito.
Ci siamo poi spostati alle Cantine Taverna dove ci attendeva Pasquale, terza generazione, che ci ha introdotto alle varie tipologie di uve, di vini tradizionali e non solo. Gli ultimi due prodotti sono completamente bio per venire incontro alle sempre più crescenti richieste dei mercati del nord Europa.
Come da tradizione, quando si visita una cantina, grande fascino ha l’area barrique; barrique di rovere finemente lavorate che ospitano i vini più pregiati.
Seguendo le indicazioni del Presidente Internazionale Mark Maloney, e del Governatore del Distretto Sergio Sernia, si è cercato, e raggiunto, il coinvolgimento delle famiglie, per cui veder sfrecciare i figli e i nipoti dei Rotariani nella tenuta ha aggiunto quel quid in più alla mattinata. Al termine della visita la famiglia Lunati ha preparato un buffet con i prodotti dell’azienda agricola, del caseificio, della Cantina. Special guest “U Pastizz” un prodotto da forno che riemerge dal passato,  la popolazione lo preparava già a cavallo fra il 1700 e il 1800, si tratta di un calzone ripieno di carne di maiale o agnello tagliata a punta di coltello e amalgamata con uova, formaggio grattugiato e olio

Rotary Club Matera_Riflessioni sotto le stelle: cervello e mente

A Matera, venerdì 30 agosto, presso Masseria del Parco, si è tenuto Interclub Interdistrettuale  tra RC Matera, Presidente Raffaele Braia, RC Cesena, Presidente Alessio Avenanti , RC Valle del Savio, Presidente Beniamino Torelli, RC Ginosa-Latera, Presidente Alessandro Leccese, RC Teramo Est, Past President Antonio Lera ed RC Pescara Ovest “G.D’annunzio”,Past President Armando Ferrara. Il tema della conviviale con tre relatori, ognuno proveniente da un Distretto differente, è stato:  “Riflessioni sotto le stelle: cervello e mente”. Hanno relazionato: Giuseppe Calicchio, Past President RC Matera e Vice Presidente a.r.19-20, Specialista in Neurologia e Direttore Sanitario  in strutture di Neuroriabilitazione. Antonio Lera Dirigente Medico ASL Teramo, specializzato in Neurologia e Psichiatria. Alessio Avenanti  Prof. Ordinario Alma Mater Studiorum Università di Bologna Coordinatore del Corso di Laurea Magistrale in Neuroscienze e riabilitazione neuropsicologica
Agosto è per il Rotary International il mese della membership e per il Rotary Club Matera ha significato accogliere nuovi soci al suo interno alla presenza del Governatore del Distretto 2120 del Rotary International Sergio Sernia e della sua gentile consorte Maria Grazia. Prima di iniziare con le relazioni dei tre Rotariani vi sono stati cinque nuovi ingressi: Michele Perniola Pro Rettore Vicario dell’UNIBAS (presentato da Carmine Cocca) Donato Sciannameo Commercialista e Rocco Grilli Avvocato (presentato da Raffaele Braia), Marialuisa Sabino Dirigente Scolastico Liceo Scientifico D. Alighieri e Brunella Garzone Direttore Commerciale Multinazionale Giapponese (presentate da Antonio Braia).
L’intervento di Giuseppe Calicchio ha avuto come tema “Come si trasforma la mente con gli anni” quello di Antonio Lera “la creatività nell’anziano” e a chiudere la sequenza degli interventi Alessio Avenanti “Nuove frontiere della ricerca sul cervello”. Gli interventi, pregni di significato e di informazioni utili per tutti i soci intervenuti, sia per se stessi che i propri familiari. Oltre 120 persone hanno partecipato alla serata tra i quali anche il PDG Mimmo Lamastra. Al termine delle efficaci relazioni ha concluso la serata il DG Sergio Sernia.

 

Rotary Club Venosa_Scambio Giovani

Il Presidente del Rotary Club Venosa, Aurelio Caggianelli, e il Presidente della Commissione Scambio Giovani del Distretto 2120, Rosario Mastrototaro, hanno dato il benvenuto all’aeroporto di Bari allo studente indiano Atharva Vimal Zaveri che, ospite della famiglia Minutiello, frequenterà il prossimo anno scolastico presso il Liceo Scientifico di Venosa.

Il Rotary connette il mondo!

Scambio Giovani Rotary

Rotary Club Bari Mediterraneo_Il Brigantaggio tra Puglia e Basilicata 1861-1866

Il Rotary Club Bari Mediterraneo, con il patrocinio del Comune di Binetto, nella giornata di giovedì 29 agosto, alle ore 19.30, nel Centro Culturale Baronessa Ottavia Castelli d’Amely, ha promosso l’interessante confronto su uno dei temi più scottanti delle nostre terre, il Brigantaggio!
Gli autorevoli relatori, il Generale Michele Torres e il Prof. Nicola Di Modugno, hanno avuto modo di approfondire il meticoloso e paziente lavoro di analisi e raccolta delle fonti storiche portato avanti dallo scrittore Michele De Santis, nel cui ultimo libro “Lotte e Storie di Briganti tra Puglia e Basilicata 1861-1866 ( Vol. III Terlizzi e l’Unita’ d’Italia)” sono stati riportati alcuni importanti documenti ufficiali utili a ricostruire lo scenario, sotto i profili socio-politico e amministrativo, sotteso al drammatico epilogo del Brigantaggio. Non abbiamo idea di chi in realtà possa definirsi vincitore o sconfitto in tale angusta vicenda umana che ha purtroppo assistito allo scontro fratricida nell’alveo della neonata e fragile coscienza unitaria costellata di numerosi provvedimenti legislativi e amministrativi finalizzati al compimento dell’ambizioso, seppur necessario, progetto dell’Unità d’Italia!

Rotary Club Melfi_Passaggio del martelletto

La nuova Presidente del Rotary Club di Melfi è la Prof.ssa Pina Cervellino di Rionero in Vulture. La sera del 3 luglio 2019 presso la sede Relais La Fattoria di Melfi si è tenuta la tradizionale cerimonia del passaggio del martelletto. La Prof.ssa Rosanna Cardone ha passato il collare alla Prof.ssa Pina Cervellino. La serata è stata ricca di momenti emozionanti in cui la presidente uscente ha illustrato il ricco programma svolto durante l’anno 2018/19 attraverso la proiezione delle immagini dei momenti più significativi del suo anno di Presidenza. La sala ricca di soci e amici accompagnatori ha registrato anche la gradita presenza dell’assistente del Governatore Dott. Marco Saraceno che ha portato i saluti del Governatore Sergio Sernia. Durante la serata c’è stato l’ingresso di una nuova socia Sig.ra Maria Dell’Oro, è seguita poi l’assegnazione delle “Paul Harris Fellow” conferite a 3 persone che si sono distinte nella società con il loro agire improntato ai valori propri del Rotary: Dott. Giovanni De Lorenzo, giovane socio che si è reso disponibile ed ha attuato varie iniziative di notevole rilievo culturale tra cui l’ideazione del progetto “Io non ho paura di disturbare”. entrando nelle scuole del circondario con formazione e donazione di software ad uso di supporto didattico ai ragazzi con Disturbi Specifici di Apprendimento; la seconda “Paul Harris Fellow” è stata assegnata alla Dirigente scolastica dell’Istituto di Rionero in Vulture Prof.ssa Tania Lacriola, per la sua sensibilità alla tematica dei DSA e per essersi attivata ad accogliere benevolmente il progetto del Rotary Club; infine al socio Avv. Donato Traficante per aver lavorato nel club con costanza e tenacia e per aver contribuito alla divulgazione del buon nome del Rotary. Dopo i saluti e i ringraziamenti della Presidente uscente Rosanna, i presenti hanno ascoltato le parole della neo presidente Pina che ha improntato il suo discorso sul significato profondo dell’amicizia e sui valori propri che contraddistinguono gli ideali del Rotary club,  per dare senso, concretezza  ad azioni mirate al “bonum commune”. Obiettivo, afferma la neo presidente, è vivere il nostro tempo per gli altri, all’insegna di un Rotary promotore  di pace e di equità sociale, un Rotary di istruzione, formazione, educazione con service rivolti alle scuole, un Rotary impegnato sul versante della salute con vari progetti tra cui l’azione  umanitaria concreta nei confronti delle fasce deboli, le donne di Albania, con un progetto di prevenzione ginecologica ed oncologica ed un Rotary rispondente alle emergenze territoriali dall’ambiente all’economia, perché i rotariani siano promotori di sviluppo economico territoriale. La neo presidente auspica e sollecita la  parte cipazione attiva di tutti i soci  per condividere  insieme  il ricco programma da svolgere durante il nuovo anno. Presenta poi il suo direttivo, arricchito della presenza dei presidenti delle commissioni per un’ampia condivisione ed operatività, augurando a tutti un anno rotariano, intenso, fecondo di esiti.

La serata è proseguita poi con il calore delle note del duo di archi “Andres e Mariela Soto” e con la cena di gala. Tra foto e saluti la serata si è conclusa tra consensi e approvazione di tutta la sala. Buon lavoro al Rotary Club Melfi Distretto 2120.

 

L’addetto stampa

Giovanni De Lorenzo

Rotary Club Nardò_Visita del Governatore

L’atteso incontro del Governatore Sergio Sernia con il Rotary Club di Nardò si è tenuto presso la sede sociale del Club, la splendida masseria “La Cornula”, nella serata del 28 agosto. Il Governatore era accompagnato dalla gentile consorte, Signora Maria Grazia, promotrice di due importanti service ” Una fondazione per le Neurodiversità” e ” Da domani anche io posso” della cooperativa Trifoglio per interventi a sostegno delle disabilità, ai quali il Rotary Club di Nardò è orgoglioso di poter dare il proprio contributo.

Il dinamismo, l’incisività, la concretezza, l’innovazione, la puntualità del nostro Governatore hanno da subito suscitato sentimenti di viva approvazione. In particolare Sergio Sernia ha prestato attenzione alle problematiche che si sviluppano all’interno del Club, approvando la programmazione annuale del Presidente Pantaleo Daniele, ha illustrato le linee programmatiche del Distretto e ha profuso preziosi consigli. Presenti anche i Presidenti del Rotaract e Interact di Nardò.

“Il Rotary connette il mondo”, “Io sono perché noi siamo connessi nel mondo”, ” L’amicizia connette il mondo” sono i principi inspiratori dell’anno rotariano in corso e che invitano ognuno di noi a mettere da parte tentazioni personalistiche per darsi alla condivisione.

Marcello Falconieri

Rotary Club Bari Mediterraneo_Ambasciatore del Festival internazionale Mare Magnum

Nel suggestivo contesto della Selva di Fasano (Casina Municipale), dove lo spirito dell’armonia incontra i venti della tolleranza al fine di illuminare il percorso di condivisione dei sani principi della convivenza umana, si è tenuta l’inaugurazione del Festival internazionale Mare Magnum, ideato da Michele Ido, con la presentazione della mostra fotografica, curata dal fotografo ebreo-americano Norman H. Gershman, che è stata in grado di rievocare il coraggio, unico nel suo genere, mostrato, vissuto nonché interpretato da parte del popolo albanese per aver salvato circa 2000 ebrei dalla Shoah!
Il tutto può efficacemente tradursi nella sola parola “Besa”, vale a dire, promessa morale che affonda le proprie radici nell’antico “codice” di tradizione orale a mente del quale il valore etico dell’umanità travalica gli oscuri confini dell’odio di modo che si possa raggiungere la contemplazione divina attraverso l’amore e il rispetto della vita sulla terra…
Grazie, Michele Ido, per aver affidato, anche al Rotary Club Bari Mediterraneo, il delicato ruolo di Ambasciatore del Festival Mare Magnum che giunto alla sua terza edizione dovrà continuare a raccogliere gli opportuni spiragli di speranza per un mondo migliore!
Grazie.

Rotary Club Valle dell’Ofanto – Passaggio del Martelletto

Il Rotary Club Valle dell’Ofanto è un Club giovane ma che sotto la guida sapiente del Presidente Emanuela Termine nell’Anno Rotariano 2018/2019, appena concluso, ha saputo portarsi all’attenzione degli altri club del Distretto 2120 per la qualità, il gran numero e gli eccellenti risultati dei service posti in essere oltre che per la vivacità e l’impegno dei soci che davvero non si sono risparmiati nel dare il loro contributo e il loro sostegno alle varie iniziative del Club.

Un anno rotariano trascorso quasi di corsa sull’onda dell’entusiasmo che ha avuto una degna conclusione il 3 luglio u.s. presso il ristorante Oasi Beach di Margherita di S., sede del Club, con la suggestiva e perfetta cerimonia del Passaggio del Martelletto e dello scambio del collare tra il Presidente uscente Emanuela Termine e il Presidente in carica Lucia Cinque.

In una sala gremita di ospiti e amici rotariani e alla presenza dell’Assistente del Governatore uscente Sabino Montero e l’Assistente del Governatore in carica Carla D’Urso, dopo il suono della campanella, l’esecuzione degli inni e i rituali saluti e ringraziamenti, Emanuela Termine prima di lasciare l’incarico ha voluto solennizzare l’evento con una serie di atti concreti quali la nomina a socio onorario del PDG Luca Gallo, che ha seguito con gioia ed attenzione i nostri primi passi, ed insieme al PDG Mirella Guercia lo hanno amorevolmente assistito nei primi difficili anni del suo cammino, proprio come un padre ed una madre.

Quindi si è passati alla nomina del socio onorario Luogotenente Michele Falcetta, il quale pur non essendo rotariano ha sempre contribuito e sostenuto tutte le attività poste in essere dal club.

Successivamente è stata ufficializzato l’ingresso del nuovo socio l’imprenditore Raffaele Caputo con la lettura del giuramento e la consegna della tradizionale spilletta.

Quindi ha preso la parola Emanuela per il discorso conclusivo e di commiato in cui la stessa ha voluto ricordare il grande cammino di trasformazione che il Club ha compiuto durante il suo mandato grazie anche alla fattiva e corale collaborazione di tutti i soci. Per ripercorrere in maniera sintetica e icastica questo percorso è stato proiettato un breve filmato sulle le principali tappe del suo mandato cominciando dai “Racconti di sera” una serie di incontri di supporto psicologico a favore dei bambini tra i 5 e otto anni.

Passando in successione al Seminario di formazione sul Cyberbullismo, tenuto dalla Senatrice Elena Ferrara, al Seminario di formazione a tema la “Scrittura e i suoi disturbi” tenuto dall’illustre Prof. Giacomo Stella, al Progetto distrettuale “Un banco per amico” con la consegna a 5 circoli didattici della Scuola primaria di un strumento compensativo chiamato memo banco cioè una pratica tavoletta da tenere sul banco e che possa essere utilizzata da tutti gli alunni che ne hanno bisogno; il Progetto in Uganda, sempre distrettuale, orgoglio del club e della Zona 5, perché per la prima volta tutti i club hanno aderito insieme con un contributo fattivo per la costruzione di una sala operatoria materno-infantile in un villaggio in Kampala.

Ancora con lo spettacolo teatrale e di danza intitolato “Unit Building, Room 711” allestito presso il Teatro Curci di Barletta in collaborazione con alcune Scuole di danza locali e gli Istituti scolastici presenti sul territorio allo scopo di raccogliere fondi per progetto “Con noi…….dopo di noi” a favore dei bambini e adolescenti con la sindrome di Down della AIPD di Barletta.

Poi l’Istituzione dell’Interact “Mind and Heart”, messo subito alla prova con la partecipazione all’iniziativa fare “Piazza pulita” ovvero ripulire volontariamente una delle piazze di San Ferdinando.

Con la partecipazione ad una tappa del Down Tour 2019 in San Ferdinando e la consegna all’AIPD di un carretto per fare crepes come segno concreto inteso a favorire l’inserimento dei giovani down nel mondo del lavoro, carretto che è stato utilizzato al termine della cerimonia preparando offrendo ottime crepes agli ospiti, si è conclusa la carrellata degli avvenimemti.

Dopo Emanuela ha preso la parola Sabino Montenero che oltre a farle i complimenti ha avuto auliche ed elevate espressioni di pensiero sullo spirito rotariano e sulla sua autentica interpretazione, quasi una forma di un testamento personale al termine dell’incarico di Assistente del Governatore.

Vibrante e coinvolgente è stato il momento del passaggio del martelletto con lo scambio del collare tra Emanuela e Lucia sancito da un forte abbraccio tra le due donne non senza qualche lacrima.

Breve il discorso di Lucia che ha ribadito il proposito di continuare su questa strada e di porre in atto una serie di service cominciando da quelli suggeriti dal Governatore del distretto 2120, che ha poi proseguito presentando il direttivo che l’affiancherà nel suo anno rotariano.

Ha concluso la cerimonia l’intervento dell’Assistente del Governatore in carica Carla D’Urso che ha letto il messaggio augurale inviato per l’occasione dal Governatore Sergio Sernia oltre che ha voluto assicurare il suo costante e prezioso sostegno al Club.