8 maggio 2020 – Rotaract Lucera – Videoconferenza cyberbullismo, adescamento online e dipendenza da internet ai tempi del Covid 19

In data 8 maggio 2020,  in diretta Facebook, dalla pagina del Rotaract Club di Lucera, si è tenuta la videoconferenza, organizzata dal predetto Club, con la collaborazione della Questura di Foggia, nella figura del dr. Giovanni Ippolito, Psicologo della Polizia di Stato, che già da anni effettua incontri con gli studenti e gli insegnanti di ogni ordine e grado per attività di prevenzione, e con la Fondazione Sicurezza e Libertà, i temi trattati sono stati: Cyberbullismoadescamento online e dipendenza da internet ai tempi del Covid-19.

Numerosi dirigenti scolastici e docenti hanno colto con entusiasmo l’iniziativa, consentendo a numerosi studenti la partecipazione anche mediante la condivisione dell’evento sulle piattaforme scolastiche utilizzate in questo periodo dai docenti.

La videoconferenza ha ottenuto una grandissima partecipazione, è stata seguita da più di 3000 studenti e da più di 30 Istituti Scolastici di diverse parti d’Italia.

Il video ha raggiunto oltre 40.000 persone, e oltre 20.000 visualizzazioni.

L’importante partecipazione ha dimostrato che, soprattutto in questo periodo legato alla pandemia, gli argomenti trattati, cyberbullismo, dipendenza da internet e adescamento online sono risultati per i ragazzi più che di interesse.

Infatti sono giunti oltre 4000 commenti e c’è stata una partecipazione attiva dei tantissimi studenti che hanno evidenziato il loro coinvolgimento attraverso numerosissime domande.

È intervenuto lo Psicologo della Polizia di Stato il dr. Giovanni Ippolito che ha parlato dei rischi da sovraesposizione ad internet, riuscendo a tenere un incontro dinamico e interattivo nonostante la distanza fisica attraverso la partecipazione attiva degli studenti che potevano effettuare domande e commentare l’incontro in diretta.

La videoconferenza è stata registrata ed è dunque disponibile online sulla pagina Facebook del Rotaract Club di Lucera al link:

Il video è già disponibile per tutte quelle scuole che non hanno potuto partecipare alla diretta e che hanno chiesto l’invio della registrazione della videoconferenza per inoltrarla ai propri alunni.

Condividi su