Giorno: 11 Luglio 2022

GIUSEPPE MAMMANA NUOVO PRESIDENTE DEL ROTARY CLUB FOGGIA

Tradizionale cerimonia del passaggio del maglietto al Rotary Club Foggia tra il Presidente uscente Paolo Agostinacchio ed il subentrante Giuseppe Mammana in un clima di grande solennità per la contemporanea presenza di Nicola Maria Auciello, per la prima volta con il collare di Governatore davanti al “suo” Club, ed il predecessore, ora PDG, Gianvito Giannelli.

Dopo il cerimoniale di rito alla presenza delle autorità rotariane rappresentate dal citato Governatore Auciello (unitamente ai maggiori esponenti della squadra distrettuale) e dal suo predecessore Gianvito Giannelli, e dagli assistenti delle zone 3 e 4 per l’anno 2021-22 Attilio Celeste e Giulio Treggiari e il nuovo assistente del Governatore Auciello per la zona 4 Davide Calabrìa, il Presidente uscente Paolo Agostinacchio ha ripercorso le principali tappe del suo anno di presidenza contrassegnato da attività e convegni in svariati ambiti, oltre ai Premi “Diomede” (assegnato alla Cantina Borgo Turrito) e “Medusa” (aggiudicato alla studentessa Claudia Amatruda dell’Accademia di Belle Arti di Foggia), culminando infine nella manifestazione di intenti con l’Università di Foggia per le iniziative di pace. Inoltre, nel periodo ci sono state le cooptazioni di cinque nuovi Soci: Francesco Paolo Affatato, Mario Affatato, Elisabetta Checchia, Pietro De Feudis e Vincenzo Sarcone.
Commovente il momento del ricordo dei Soci recentemente scomparsi: il Past President Dino Danza ed il “tesoriere storico” Stani Marinari. E’ infine seguita la consegna di riconoscimenti ad alcuni Soci ed in particolare la “Paul Harris Fellow”, la più importante onorificenza, conferita a Elvira Prencipe, Luisa Sansonetti e Marco Scillitani, oltre che allo stesso Paolo Agostinacchio.

Dopo il passaggio del collare, il neo Presidente Mammana ha sinteticamente tracciato il programma del nuovo anno con il motto “Daunia felice” legato all’antichissimo logo “Provincia Sancti Angeli”, quasi una

riproposizione della composizione di Giovanni Paisiello scritta nel 1797 in occasione delle nozze fra il principe Francesco (ereditario al trono di Napoli) e l’arciduchessa Maria Clementina d’ Austria, uno degli avvenimenti più importanti nella storia per Foggia e la Capitanata. Ripensare Foggia e la Daunia per il loro rilancio è il percorso che il Presidente ed il suo Consiglio Direttivo intendono perseguire per il nuovo anno rotariano.

Il raggio dell’attività del Rotary Club Foggia guidato dal Presidente Giuseppe Mammana, dunque, sarà connotato da azioni di servizio secondo le aree di intervento del Rotary International e gli obiettivi del Distretto 2120 “Puglia e Basilicata” e con il supporto delle ben articolate Commissioni unitamente al Consiglio Direttivo – che resterà in carica sino al 30 giugno 2023 – composto, oltre che dal Presidente Mammana, da: Paolo Agostinacchio (Past President), Giancarlo Ciuffreda (Presidente Incoming), Luigi Miranda (Vice Presidente), Michele Chiariello (Segretario), Saverio Catalano (Prefetto), Gaetano Cagnazzo (Tesoriere), Raffaella Cicco, Micky de Finis ed Elvira Prencipe (Consiglieri) e Luisa Sansonetti (Delegato aggiunto per i rapporti con l’Interact).

Sono quindi seguiti gli interventi del Past Governor Gianvito Giannelli e del Governatore Nicola Auciello.

Quest’ultimo, richiamandosi alle “amorevoli” parole della Presidente Internazionale, Jennifer Jones, che invita tutti i Soci ad “immaginare” cambiamenti che possano stimolare la capacità di ciascuno di “trasformare i sogni in realtà”, ha fortemente auspicato un “Rotary costruttore di Pace, un Rotary inclusivo, un Rotary capace di dare speranza e benessere per le persone”.
Beneaugurante, quindi, il suo motto “Rotary è futuro”.
Michele Chiariello

Presentato al R.C. Bari Sud il service in favore della Croce Rossa Italiana

E’ stato presentato al Rotary Club Bari Sud il Service RBR “Rapid Bike Response”: progetto organizzato e realizzato dalla Croce Rossa Italiana comitato di Bari basato sul tema di ciclo-soccorso e soccorso di prossimità, si pone l’obiettivo di attivare in forma stabile e coordinata un servizio di ciclo-soccorso basato su mezzi green nelle zone centrali e turistiche di Bari accompagnate da attività di diffusione al pubblico della “cultura” del BLS, diventando un punto di riferimento per i quartieri della città di Bari interessati dai maggiori flussi turistici, grazie anche al supporto logistico fornito dalla sede centrale CRI sita in Piazza Ferrarese.

Nell’ambito dello stesso progetto viene svolta anche una campagna specifica di sensibilizzazione alla donazione del sangue.

Loredana Battista

La settimana del donatore del sangue al R.C. Bari Sud

Anche quest’anno il Distretto Rotary 2120 ha promosso la “SETTIMANA DEL DONATORE ROTARIANO” che si
è svolta dal 19 al 26 Febbraio 2022. È stata la migliore occasione per celebrare l’anniversario del Rotary e
per “servire” donando!
Diversi Club del distretto hanno risposto con grande disponibilità e generosità, organizzando raccolte
dedicate e sensibilizzando parenti e amici alla cultura della donazione del sangue e del plasma.
Complessivamente sono state raccolte circa n. 70 unità di sangue intero e n. 20 unità di plasma, in vari
centri trasfusionali degli ospedali di Puglia e Basilicata, ma il club che è risultato più disponibile e generoso
per le donazioni è stato il Rotary Club Bari Sud con n. 36 donazioni di sangue intero, contribuendo così
insieme agli altri Club che hanno partecipato a rendere meno gravosa l’emergenza sangue nelle nostre
regioni.
Loredana Battista

Interclub a cura del R.C. Bari Sud: ”La Fellowship dei Rotariani-Scout: una opportunità per chi è stato scout, ma non solo…”

”La Fellowship dei Rotariani-Scout: una opportunità per chi è stato scout, ma non solo…”
Evento coordinato da Nicola Nuzzolese, Presidente Commissione Distrettuale Circoli Professionali e Fellowship. Con l’intervento del Presidente Nazionale delle Fellowship Scout il Dott. Dino Bruno (RC Salerno Est).
Interclub con RC Bari Ovest, RC Bari alto, RC Trani, RC Canosa, RC Valle dell’Ofanto, Inner Wheel Bari
e Rotaract Bari

Su proposta del socio Nicola Nuzzolese, Presidente della Commissione Distrettuale delle Fellowship del Distretto 2120, presso il Circolo Canottieri di Bari, il nostro Presidente Giancarlo Chiaia ha ospitato il Presidente Nazionale delle Fellowship Scout noinché Past President del Rotary Club di Salerno Est, dott. Dino Bruno.

Il dott.Bruno ha presentato la IFSR ad un folto pubblico di rotariani provenienti anche dai club Rotary Bari Ovest, Trani, Canosa di Puglia, Bari Alto, Valle Dell’Ofanto, Rotaract Bari , Inner Wheel Bari , Inner Wheel Bari Levante e al INTERACT Distretto 2120 presente anche con la sua R.D. Eleonora Romanelli.

Presente anche il nostro Governatore , prof. Gianvito Giannelli.

La serata ha avuto lo scopo di promuovere le Fellowship.

L’amico rotariano Dino Bruno ha relazionato su questo mondo parallelo al Rotary puntando il riflettore sulla Fellowship degli Scout.

Antonio Caterino

Rotary 4 Europe. Serata di premi e riconoscimenti al R. C. Trani

Concluse, in modo “pirotecnico” le attività dell’anno rotariano 2121/22 sotto la Presidenza di Pasquale Vilella.
Il tema centrale della serata, “Rotary 4 Europe” ha dato modo a tutti di congedarci  in piena amicizia rotariana tra noi e con un  ringraziamento particolare ai ragazzi del Rotaract, a quelli che hanno partecipato al RYLA e ai ragazzi che ci hanno più che degnamente rappresentato a Bruxelles, appunto alla manifestazione Rotary 4 Europe, una presa di contatto di un gruppo selezionato di giovani con l’organizzazione UE, fortemente voluta dal nostro infaticabile Segretario Mario Fucci. E’ stata conferita la carica di Socio Onorario a Francesco Giorgino, che si è scusato per l’assenza con una bellissima e toccante lettera, letta dal Segretario.
Inoltre, il nostro Presidente Pasquale Vilella, ha colto l’occasione della bella serata    per ringraziare chi nel corso dell’anno lo ha aiutato condividendo con lui  la conduzione delle attività. Pertanto, egli ha ritenuto di conferire le seguenti PHF (in rigoroso ordine alfabetico): ad Achille Cusani per lo spirito di servizio a favore del Club e della Rotary Foundation e il costante esempio di amicizia rotariana; a Cinzia Falco, per lo  spirito di servizio e la disponibilità a collaborare e ad ospitare le attività del Club.     Ad Antonio Giorgino per la fedeltà ai valori e allo spirito rotariano; a Salvatore        Nardò per il determinante contributo nell’innovazione della 58esima Festa della Scuola e l’efficace servizio reso alle nuove generazioni; a Elisabetta Papagni per lo     spirito di servizio a favore del Service Polioplus;  a Tania Torelli per il silenzioso, costante e fattivo supporto alla vita sociale del Club.
Inoltre,  il Presidente ha voluto consegnare un sentito dono a Mario Fucci, amico instancabile e perfetto Segretario, che lo ha supportato durante tutto l’anno e a Carla D’Urso, sua docente di scuola, ma, soprattutto, sua maestra di vita rotariana, che gli è stata sempre vicina con i suoi preziosi consigli.
Era prevista l’assegnazione di una PHF anche alla Past-President Angela Tannoia,  ma, purtroppo, a causa di un imprevisto, non ha partecipato all’incontro. Questa la   motivazione della PHF: Ad Angela Tannoia, per il servizio prestato al Club durante il suo anno di Presidenza, in un tempo storico difficile e senza precedenti.
Al Tesoriere Aldo Mininno, assente per motivi familiari, era prevista la consegna di  una targa di   ringraziamento.
La consegna ufficiale delle attestazioni nel primo evento di luglio è stata già concordata con il Presidente per l’anno rotariano 2022723 Pietro De Luca Tupputi Schinosa.
Infine, il Presidente ha ringraziato i Soci tutti, per l’unicità dei rapporti  avuti con      ognuno. Egli ha quindi concluso il suo intervento affermando che questo anno rotariano rimarrà scolpito in modo indelebile nel suo cuore. Ha ringraziato ancora i presenti, dando loro appuntamento per martedì prossimo, per  celebrare insieme l’avvento di un nuovo anno rotariano, che egli si è augurato possa  essere migliore del suo perché, tra amici, si gode dei successi degli altri più che dei    propri. Il saluto di congedo è stato all’insegna del motto del nostro Governatore Gianvito Giannelli… “ogni giorno ne vale la pena”.

 

CLUB DI SAN SEVERO CON I CLUB DELLA CAPITANATA – “Concerto alla luna…emozioni di un viaggio tra finito ed infinito”.

I nove Rotary Club della provincia di Foggia, hanno fatto squadra per sostenere le cure dei bambini del Vietnam e della Mongolia, tramite l’invio di chirurghi pediatrici alle strutture sanitarie dall’associazione Onlus “Childlife”. Grande la risposta anche del pubblico che ha gremito la platea e le gradinate del suggestivo anfiteatro augusteo di Lucera, per assistere al grande concerto di beneficenza, volto alla raccolta fondi per l’invio in Asia, di due chirurghi del Policlinico di Foggia.

I Club rotariani di Capitanata, del Distretto 2120 di Puglia e Basilicata, sono: San Severo; Gargano; San Giovanni Rotondo; Manfredonia; Lucera; Cerignola; Foggia; Foggia “Umberto Giordano”; Foggia Capitanata. Alla serata, oltre al sindaco di Lucera, Giuseppe Pitta e, come ospite, il sindaco di Apricena, Antonio Potenza, presente il governatore del Distretto 2120, Gianvito Giannelli e il governatore eletto, Nicola Maria Auciello. “Si tratta di un service che sarà adottato dal Distretto 2120 – ha dichiarato a l’Attacco, l’assistente del governatore, Attilio Celeste. Un service partito dal Rotary Club San Severo e presentato nel Forum della sanità la cui bontà è stata apprezzata da tutti i Club presenti nella provincia di Foggia, che hanno subito aderito al concerto che servirà a donare borse di studio per l’invio di chirurghi pediatrici che, partendo dal Policlinico di Foggia, si recheranno nelle aree interessate a praticare interventi su bambini che ne hanno necessariamente bisogno. Childlife è una Onlus a livello mondiale che ha come responsabile il prof. Martin Corbally e il prof. Fabio Bartoli, della Chirurgia pediatrica del Policlino. Queste borse di studio serviranno ai nostri chirurghi pediatrici che si recheranno in Vietnam con il duplice compito di sostenere i colleghi locali nei difficili interventi di malattie e malformazioni congenite e, allo stesso tempo, di approfondire le tecniche chirurgiche necessarie ad affrontare tali patologie molto rare in Italia. Il valore aggiunto di tutto ciò è, quindi, l’arricchimento dei medici tanto da un punto di vista professionale, quanto da quello umano – ha concluso Attilio Celeste -. Inoltre si sta cercando di trovare contatti anche con alcuni paesi africani per lo stesso obiettivo”. La notte del solstizio d’estate, sotto le stelle, con il concerto dedicato alla luna e la preziosa musica di artisti di altissimo livello, con il M° Gabriella Orlando al pianoforte, Alessandro Perpich al violino, la voce del basso-baritono di Matteo d’Apolito e la narrazione di Antonella Corna e Luigi Minischetti. Il progetto artistico è del M° Gabriella Orlando, docente al Conservatorio “Umberto Giordano” di Foggia e presidente dell’associazione “Amici della Musica” di San Severo: “Si è trattato di uno spettacolo che avevo ideato per rievocare la missione di Apollo 11 nell’anno mondiale della celebrazione – ha precisato a l’Attacco, Gabriella Orlando -. Un gesto culturale che ha offerto al pubblico una ‘celebrazione’ dell’immagine lunare in un percorso incantato dove poesia e musica si sono intreccaite in nuances appassionate”. Il professor Fabio Bartoli, dirige la Struttura universitaria di chirurgia pediatrica e fa parte dell’associazione umanitaria Childlife: “L’associazione si occupa di operare bambini con gravi e complesse malformazioni, in zone disagiate e, soprattutto, in Vietnam. Sono alcuni anni che Childlife ha esteso la possibilità di partecipare a questi scopi, anche formativi di chirurgia pediatrica, del personale medico-chirurgico del Policlinico che, usufruendo delle borse del Rotary può recarsi in quelle zone a dare il proprio apporto e perfezionarsi nelle patologie complesse della chirurgia pediatrica”. Partiranno a novembre, per Ho Chi Min, in Vietnam, Cosetta Maggipinto e Vittoria Campanella. A l’Attacco, Vincenzo Manuppelli, presidente del Rotary Club San Severo: “Il concerto è un evento di solidarietà, proposto dal nostro club, per organizzare borse di studio/lavoro per consentire a due dottoresse della Chirurgia pediatrica del Policlinico di Foggia, di operare in Vietnam per un periodo di due settimane. Andranno ad operare in strutture dell’associazione umanitaria Child life. Le due dottoresse, della Chirurgia pediatrica del Policlinico, presteranno servizio e daranno supporto al personale medico-sanitario vietnamita, con il difficile compito di operare bambini con particolari e gravi malformazioni congenite. Sarà l’occasione per migliorare le proprie competenze in campo pediatrico, perché avranno modo di stare in contatto con patologie che sono molto rare in Italia”.
Beniamino PASCALE

Le considerazioni dei Governatori del Distretto 2120.

Gianvito Giannelli, governatore 2021/22 del Distretto Rotary 2120 , così l’Attacco, sul service: “C’è stato un impegno determinate da parte di tutti i club di Capitanata, per reperire risorse utili da utilizzare per l’invio di validi professionisti specializzati in aiuto e sostegno a bambini nati in aree disagiate. Ne avevamo parlato a San Severo, al forum sulla sanità infantile e si è concretizzato in breve tempo”. Le conclusioni del governatore 2022/23,,

Nicola Maria Auciello: “Dal primo luglio dell’anno prossimo, continuerò questo progetto, già dal mio insediamento, in continuità, quindi, con il governatore Giannelli. Si tratta di un service importante e il Distretto, cercherà ulteriori risorse per sostenerlo. È appena iniziato ma conto, in proiezione futura, di completarlo il prossimo anno e, spero, che tutti gli altri governatori che si succederanno lo mantengano e lo arricchiscano”.
BP

https://lattacco.tv/index.php/component/yendifvideoshare/video/1057-l-attacco-tg-22-giugno-2022-ore-20-00

Passaggio del martelletto da Pasquale a Pietro al R.C. TRANI

Vivere il Rotary vuol dire anche muoversi nel segno della tradizione e in tal senso non c’è momento più alto del passaggio delle consegne da un Presidente all’altro: un momento nel quale si sostanzia l’etica del nostro sodalizio, espressa nel servizio e nell’amicizia. Infatti, un Socio, designato dagli altri, a turno prende in mano la gestione del Club, pur restando sempre e comunque un “primus inter pares”, che non ordina ma coordina. In esemplare adesione al suo ruolo  Pasquale Vilella, ha realizzato le sue idee, alcune delle quali molto innovative e importanti, pur senza prevaricare mai la volontà espressa dal suo Consiglio Direttivo, anzi assumendo su di sé la gestione delle decisioni condivise. Come sempre, l’atmosfera del passaggio del martelletto è stata contemporaneamente un po’ nostalgica, ma anche gioiosa, perché se un anno del Club si chiude, uno se ne apre all’istante. La serata si è svolta in una location particolare, nel mezzo delle Murge, da cui si godeva un panorama di serena bellezza e ha seguito il solco della tradizione di queste cerimonie, pur con qualche deviazione allegra e simpatica dal protocollo. Ad esempio, dopo i saluti di rito, elencati con puntuale attenzione dal nostro Segretario Mario Fucci, c’è stato l’intervento estemporaneo del PDG Sergio Sernia, che, nel suo ruolo di Socio Onorario del Club, ha voluto portare un suo saluto particolare a tutti noi. Pasquale poi ha voluto ricordare il suo motto “Amici nel servire” per ringraziare tutti i Soci e in particolare il rotariano dell’anno Giacomo Vania, nostro grande Prefetto Onorario, la sua Vice-Presidente Carl D’Urso e l’amico Donato Rossi che lo hanno sempre appoggiato e supportato. Si è poi svolto un momento di particolare letizia per il Club, con la cooptazione di tre nuovi Soci: l’Avvocato Antonio Lattanzio, presentato da Ugo Operamolla, l’Ing. Paolo Paolillo, presentato da Giacomo Vania e l’imprenditore Vincenzo Terrone, presentato da Mario Fucci. I tre hanno letto la dichiarazione d’impegno come nuovi Soci e hanno ricevuto la spilletta che li identifica come appartenenti al nostro sodalizio, mentre le loro consorti hanno ricevuto l’immancabile omaggio floreale. Dopo questo momento particolarmente lieto, Pasquale ha mostrato un PowerPoint con il riassunto delle attività svolte dal Club nel suo anno rotariano e sotto la sua guida. Molti sarebbero gli eventi da citare, ma permettetemi, come ultimo atto della mia attività di cronista del Club, di sceglierne uno: l’innovazione da lui apportata alla nostra Festa della scuola, basata sull’idea semplice, ma geniale, di non premiare i giovani con denaro, ma con un service, servizio che è stato svolto con estrema competenza dal nostro Socio Salvatore Nardò e consistente in una sua prestazione professionale come formatore alla leadership: qualcosa che non solo è stato estremamente apprezzato dai giovani, cui il service è stato dedicato, ma ha dato anche vita alla presenza di ben sei “nostri” giovani al RYLA e due al Rotary for Europe, un successo senza precedenti per il nostro Club. Al termine del riassunto del suo anno sociale, Pasquale ha rinnovato i ringraziamenti ai Soci e ha voluto citare l’ultimo atto del suo anno, che stato reso ancora più importante dalla presenza a Trani del rappresentante del Presidente Internazionale, PDG Rajkumar Rajgaria, quando, il nostro Club ha inserito la ruota del Rotary nell’aiuola da noi sponsorizzata. Si è così giunti all’effettivo passaggio delle consegne da Pasquale a Pietro, che, contenendo una visibile emozione, ha  delineato nel suo discorso di investitura le linee guida del suo anno rotariano: rifacendosi, infatti, al motto della Presidente Internazionale, Jennifer Jones, lui ha voluto immaginare il suo motto come “la forza dell’aiuto”, forza dell’aiuto che costituirà la fondamentale linea guida del suo anno di servizio, pur senza nascondersi  quanto sia impegnativo il compito che lo attende, soprattutto sotto il profilo della gestione finanziaria dei Club, dati i tempi agitati che corrono. Egli ha voluto anche salutare con simpatia il futuro Governatore Lino Pignataro, che era presente e che già aveva avuto occasione  di suggerirgli un’impostazione di continuità nella gestione del Club, con la metafora della guida di un autobus: con l’alternarsi di sempre diversi guidatori su “un autobus” che resta costante e sempre uguale a se stesso. In sostanza, il concetto che il Rotary resta sempre lo  stesso, pur cambiando Presidenti e Governatori. Pietro ha poi presentato ufficialmente la sua squadra, con il Consiglio Direttivo, i Presidenti di commissione e i vari incaricati delle attività. Simpaticissima la chiusura della cerimonia, con Mario che, nel suo ruolo di Segretario, ha donato a Pasquale una riproduzione della campana, com’è tradizione nel nostro Club per tutti i 67 Presidenti che si sono alternati alla sua guida: simbolo della continuità, pur nell’alternarsi delle persone, la campana donata al Presidente uscente riassume il permanere e la costanza della vita del nostro Club, alla luce degli ideali rotariani.

Achille Cusani