Tag: microbiotaintestinale

Alla scoperta del microbiota intestinale, secondo cervello del corpo umano. Incontro al RC Valle dell’Ofanto

,

Tra le aree di intervento in cui agisce il Rotary e che pone a fondamento dei suoi “service” c’è quella della “Prevenzione e cura delle malattie”.

Un tema antico ma sempre nuovo e attuale, soprattutto quando ti imbatti in aspetti inediti che possono assicurare al nostro organismo una adeguata difesa da microorganismi dannosi per la salute, conversando con un gastroenterologo di fama come il Dott. Carlo Casamassima, medico di San Ferdinando di Puglia.

Da qui la proposta del Rotary Club Valle dell’Ofanto di fare oggetto dei suoi studi sul microbiota intestinale di uno specifico service a favore dei soci e degli amici rotariani.

In tale quadro, la sera del 27 aprile scorso presso la sede del Club, il ristorante Oasi Beach in Margherita di Savoia, è stata programmata una conferenza dal titolo “Microbiota Intestinale: i batteri che decidono la nostra salute”, con relatore lo stesso Dott. Casamassima.

Già dai giorni precedenti l’evento l’interesse verso la scoperta degli aspetti finora sconosciuti del microbiota e delle sue iterazioni benefiche per la “eubiosi” della flora batterica e, quindi, per la nostra salute è man mano cresciuto tanto da coinvolgere nell’attività anche i Club di Andria, Trani, Barletta e Canosa presenti nella provincia BAT, utilizzando la formula INTERCLUB.

Alla conferenza, organizzata in maniera impeccabile dal Presidente del Club Valle dell’Ofanto, Grazia Delia, hanno partecipato il Governatore del Distretto 2120 Puglia e Basilicata, Gianvito Giannelli, i PDG Luca Gallo e Sergio Sernia, il Presidenti del Club di Trani, Pasquale Vilella, del Club di Andria Castelli Svevi, Francesca Caterino Ieva, del Club di Barletta, Vito Colucci, del Club di Canosa, Andrea Pugliese, oltre a una nutrita e qualificata schiera di Past President, soci e amici rotariani.

Quindi, si è presentata una occasione unica e irripetibile per procedere anche alla cerimonia di ingresso nel nostro Club dello stesso relatore, dott. Carlo Casamassima, il quale, subito dopo, ha svolto la sua relazione riuscendo a coniugare aspetti estremamente tecnici con la semplicità di un discorso facile e intuitivo, condito da una assoluta padronanza della materia e dalla presa efficace e costante sull’uditorio assolutamente attento e partecipe.

In particolare ha posto l’accento sul fatto che gli studi sul microbiota hanno portato a introdurre l’uso dei prebiotici, cioè sostanze che promuovono la crescita di batteri intestinali “buoni” e che l’attività dell’intestino influenza quella del cervello (e viceversa), per arrivare ad un effetto psicobiotico sull’asse intestino/cervello (gut brain axis), concludendo il suo intervento con lo slogan “save the microbiome” salva il tuo intestino, salva la tua salute.

Un bel momento rotariano simbiotico culturalmente e socialmente che ha trasmesso ai presenti emozioni e curiosità tradotte in un serrato scambio di domande e risposte che hanno ulteriormente aperto ampi spazi di conoscenza pratica sul microbiota.

Tutto questo è stato evidenziato dal Governatore nel suo discorso conclusivo, che non ha fatto mancare parole di ringraziamento all’indirizzo del dott. Casamassima, di elogio per la iniziativa e di sprone per il Club a continuare a essere parte attiva e costruttiva all’interno della comunità ofantina.

Il tocco finale della campana ha chiuso la riunione e ha di fatto aperto a un sobrio incontro conviviale, rimanendo in tema, con la cucina dell’Oasi Beach.