Smart City Diffusa

Smart City Diffusa 16 gennaio 2020 ore 18,00 foyer Teatro “Verdi” San Severo.

Dopo i saluti di Attilio Celeste (presidente del Rotary Club San Severo) sono intervenuti: Pierpaolo Limone (Magnifico Rettore dell’Università di Foggia), Raffaele Piemontese (Assessore al bilancio della Regione Puglia), Gianni Rotice ( presidente di Confindustria Foggia), Maria Rosaria De Santis (presidente Ordine degli Ingegneri di Foggia). Il tema dell’incontro è stato sviluppato e approfondito da quattro docenti: Giuseppe Catalano (professore di Economia all’Università La Sapienza di Roma e coordinatore della struttura tecnica di missione del Ministero delle infrastrutture e dei Trasporti); Antonio Clemente (Dipartimento di architettura dell’università di Chieti-Pescara); Michele Pisante (ordinario di Agronomia dell’Università di Teramo) e Maurizio Quinto (dipartimento di Scienze Agrarie dell’Università di Foggia). Dopo le brillanti relazioni, è intervenuto il sindaco di Torremaggiore, dott. Emilio Di Pumpo, il sindaco di Apricena, ing. Antonio Potenza, e l’Assessore alla Cultura della città di San Severo, avv. Celeste Iacovino.

Le città sono il motore dello sviluppo economico e sociale globale: negli agglomerati urbani viene prodotto oltre il 60% del Prodotto Interno Lordo e viene consumato quasi il 90% delle risorse.

Le città del futuro rappresentano quindi un enorme bacino di sviluppo dove affrontare le sfide dell’energia, della rigenerazione delle city, mettendo al centro la cura per l’ambiente, la facilità d’accesso ai servizi e la qualità di vita dei cittadini.

In questo contesto una città può definirsi intelligente quando gestisce la propria crescita e la propria sostenibilità in maniera prospera e ordinata, attraverso attività economiche dedicate, adeguate forme di mobilità, rispettose risorse ambientali, amministrazioni e relazioni sociali, tutte volte ad ottenere un’elevata qualità della vita mediante il ricorso alla partecipazione e all’inclusione del capitale umano.

Un’attenzione particolare merita la sostenibilità che orienta le politiche, l’innovazione e gli investimenti. La Smart City, in tal senso, rappresenta la piattaforma su cui trasformare questa sfida in un’opportunità, realizzando progetti per modernizzare il sistema di costruzione, dei trasporti, della logistica e delle infrastrutture, per mettere in sicurezza il territorio stesso, per assicurare un uso sempre più efficiente delle risorse e per valorizzare il prezioso ed unico patrimonio culturale delle nostre città.

La Smart City, inoltre, rappresenta un driver di sviluppo cruciale per molteplici settori industriali ed artigianali che, considerando tutto ciò che ruota intorno alla persona, alle nuove esigenze e ai suoi fabbisogni, attraverso le partnership educative, la ricerca e l’innovazione e l’utilizzo di nuove tecnologie, trovano ampie possibilità di investimento, di sviluppo di nuovi prodotti e servizi in tanti ambiti: dalla moda all’alimentazione, alla formazione fino alla salute e alle scienze della vita.

Una commissione interna al Rotary Club San Severo coordinata dal Presidente Attilio Celeste e formata da Paolo Lops, Nicola Biscotti, Vincenzo Manuppelli, Gaetano Giglio, Giovanni Matarese, Michele Di Pumpo, Mina Leccese, Wilma Ardisia, Antonio Carafa e Alessandro Di Nunzio, ha contribuito all’organizzazione dell’evento e, in particolare, Paolo Lops ha curato la stesura della brochure sulla Smart City Diffusa.

Condividi su