R.C. FOGGIA. SCAMBIO DI AUGURI CON IL GOVERNATORE SERACCA GUERRIERI E L’ARCIVESCOVO PELVI

Il Natale in piena pandemia. Le restrizioni per l’emergenza Covid non risparmiano le festività del periodo natalizio e si abbattono anche sul Rotary Club Foggia che per la tradizionale “Festa degli Auguri”, uno dei più attesi appuntamenti annuali, costringe allo scambio degli auguri in forma inusuale, tramite collegamento on line su piattaforma “Zoom”, anziché in presenza.
Così, sabato 19 Dicembre alle ore 19:30, in videoconferenza ma in piena osservanza del cerimoniale rotariano, il Presidente Luigi Miranda, prima di pronunciare il messaggio augurale, ha aperto la serata rivolgendo i saluti ed i ringraziamenti alle Autorità rotariane intervenute, dal Governatore Giuseppe Seracca Guerrieri con gli Assistenti Luigi Zangrilli e Vincenzo Metastasio ed il segretario distrettuale Lino Pignataro, al Governatore Eletto Gianvito Giannelli ed al Governatore Nominato Nicola Auciello, il PDG Sergio Di Gioia e la Presidente dell’Inner Wheel Foggia Mariana Iannantuoni, nonché numerosi Soci ed una larga presenza dei rappresentanti di altri Club.
Il Presidente Miranda, nell’aprire la serata, ha dapprima voluto condividere il toccante video “Merry Christmas – Tregua di Natale” che narra di soldati tedeschi e inglesi usciti dalla trincea del fronte occidentale nella notte di Natale del 1914 per scambiarsi gli auguri ed affrontarsi non con le armi ma con un pallone in una partita di calcio. Un forte messaggio di pace e di fraternità.
Dopo aver evidenziato le difficoltà della Capitanata che “all’emergenza sociale endemica si trova anche a fronteggiare quelle da Coronavirus che continua a mietere vittime”, il Presidente Miranda ha poi messo in evidenza come al “tepore delle nostre case ed alla letizia nelle nostre famiglia in attesa del Santo Natale” si contrastano, purtroppo, situazioni di bisogno di mamme che non hanno di che sfamare i loro piccoli. Un piccolo aiuto arriva loro da un pensiero del Rotary Club Foggia “nel tendere una mano a chi è meno fortunato – ha soggiunto Miranda – offrendo alla Caritas Diocesana un contributo in danaro finalizzato all’acquisto di prodotti e beni di prima necessità per neonati ed infanzia”.
Quindi ha dato la parola a S.E. Mons. Vincenzo Pelvi, Arcivescovo Metropolita di Foggia e Bovino, che ha preso spunto dal motto “C’è bisogno di Rotary” per affermare come “la bellezza di una grande famiglia che relaziona con diverse altre famiglie faccia emergere la ricchezza dell’insieme che allontana ogni forma di individualismo”. Il presule, sempre riferendosi alle iniziative del Rotary, ha quindi aggiunto che “altro aspetto da sottolineare è la bellezza dell’essere in comunione come fratelli, in sintonia di cuore in ogni famiglia, portando con voi la gioia della fede nelle vostre case”. L’alto prelato ha poi concluso con brevi riflessioni sul Presepe e la Festa di Natale ed ha ringraziato la grande famiglia del Rotary per la bontà e la generosità che esprime.
Il Presidente Miranda, dopo aver ricambiato il pensiero di affetto di Mons. Pelvi ringraziandolo per l’apprezzatissima attività pastorale svolta, ha dato la parola al Governatore Giuseppe Seracca Guerrieri che anche in questa occasione non ha voluto far mancare la sua amicale presenza e vicinanza al Rotary Club Foggia. “Quale presepe senza la grotta?” – ha esordito il Governatore Seracca Guerrieri richiamandosi alla metafora posta da Mons. Pelvi, quindi stimolando le riflessioni su “il valore della vita e della fraternità e di come il Rotary, sempre attento alle esigenze del Territorio, sia pronto a servire al di sopra di ogni aspetto personale”.

Quest’ultimo verbo, appunto servire, costituisce un principio fondamentale del Rotary e doveva rappresentare argomento di conversazione in un incontro – non ancora potuto organizzare per i noti motivi – con i nuovi soci. In merito il Presidente Miranda ha invitato ad intervenire Camillo Maruotti (Commissione “Accoglienza e formazione nuovi soci”) che ha auspicato di poter al più presto tenere l’attesa conversazione per consentire ai nuovi soci l’approfondimento degli aspetti fondanti del Club e dei meccanismi che lo regolano.
In chiusura di serata, prima dello scambio “corale” degli auguri, il momento di intrattenimento “Pensiero di Natale” in collegamento con il Piccolo Teatro di Foggia con l’attore foggiano Dino La Cecilia, nell’occasione “spalleggiato” dal complice Renato De Chiara, con riflessioni sulla Festa più bella dell’anno (quest’anno vissuta con la sensazione di “privazione”) che deve tenerci legati alla tradizione mantenendo inalterato il senso di identità.
Michele Chiariello

Condividi su