Basilicata-Albania: culture a confronto al Rotary di Melfi 19.06.2020

L’ultimo appuntamento dei caminetti programmati dalla Presidente del Rotary club di Melfi, Preside Pina Cervellino, si svolge nella serata del 19 giugno, nella forma oramai consueta della connessione virtuale. La Presidente in apertura richiama il motto profetico del Governatore Sernia “Il Rotary connette il mondo” e pone in evidenza la singolarità di una connessione che valica i confini nazionali creando una sinergia di rete con il Rotary di Elbasan (Albania) e l’Eparchia di Lungro. L’apertura verso l’Albania è scaturita da una lunga tradizione di vicinanza con i Comuni albanesi della nostra terra, Maschito, Ginestra, Barile, vicinanza sottolineata anche dalle significative parole del Premier Edi Rama. In fondo l’Albania ha sempre suscitato un fascino antiquus et novus, storicizzata come la Svizzera dei Balcani o il giardino roccioso del Sud Est, terra misteriosa con un alone leggendario, cantata da vari poeti, da Shakespeare a Lord Byron allo scrittore dell’800 Gibbon, come precisa la Presidente Cervellino. L’Università delle tre età di Rionero, presente nell’odierno meeting, organizza con il prof. Mazzeo da tre anni corsi di cultura albanese perché non si spenga il substrato autentico di una cultura primigenia.
La serata è particolarmente interessante perché abbiamo il piacere di ospitare il Rotary di Elbasan in collegamento dall’Albania con il P.A. Governator Fatbadh Doko, con il Presidente Armando Shengjergji, l’Eparchia di Lungro degli italo-albanesi della Chiesa Bizantina cattolica in Italia di rito orientale, con il Vicario Gen. Eparca Papas Pietro Lanza, oltre ai soci dei club di Melfi e dell’Unilabor di Rionero. La discussione della serata si focalizza sull’importante service del club di Melfi che si è svolto durante l’anno della Presidente Cervellino 2019/20 ed ha riguardato la “PREVENZIONE GINECOLOGICA” delle donne bisognose dell’Albania, tenutasi presso le “Figlie della Carità di Mollas” a cura del socio rotariano Dott. Giuseppe Martinelli ginecologo. Il service è consistito proprio nelle varie prestazioni della preziosa opera del dott. Martinelli e nella donazione, da parte del Rotary di Melfi, di materiale ginecologico destinato alle prestazioni mediche. Si auspica che questo service di notevole caratura umanistica abbia una programmazione pluriennale. Ancora una volta il Rotary club di Melfi si distingue per la concretezza dei propri progetti con cui apporta un aiuto tangibile volto a migliorare la vita del nostro prossimo, ovunque esso sia.
A.S. Giovanni De Lorenzo

Presidente Rotary Elbasan, Fondatrice del Rotary di Elbasan e Past Assistente del Governatore
La religiosità ed il rituale dell’Eparchia di Lungro

Condividi su