APERICENA DEL R. C. DI SAN SEVERO CON I RAGAZZI DELL’ANFFAS DI TORREMAGGIORE

IL ROTARY CLUB DI SAN SEVERO TORNA AD ABBRACCIARE GLI AMICI – APERICENA CON I RAGAZZI DELL’ANFFAS DI TORREMAGGIORE

Siamo riusciti a fare finalmente la visita, programmata già dallo scorso autunno, ai ragazzi dell’ANFFAS di Torremaggiore, ai loro genitori ed a tutto lo splendido staff di volontari.

I giovani del nostro Rotaract, guidati dal presidente Giuseppe Pio Carlucci, hanno donato e realizzato nel giardino della struttura un “PERCORSO SENSORIALE” con piante officinali aromatiche e con due alberi di limoni: il “percorso” servirà a tutti i fruitori del centro, ed in particolare ai bambini, per acquisire e sviluppare le loro capacità sensoriali associando la vista al tatto ed all’odorato nonché alla conoscenza delle specie botaniche del territorio.
Le piante officinali vengono utilizzate nella cucina del centro per le varie preparazioni; i limoni si prestano alla realizzazione del “limoncello” che viene offerto agli ospiti ed alla preparazione di biscottini aromatizzati denominati “I LIMONCELLI”, molto buoni e poco dietetici, dai quali prende nome il servizio catering del centro.

Introdotto dalla Presidente del Club – dr. Mina Leccese, all’ultimo miglio del suo anno di servizio rotariano – ha presentato la realtà e le attività dell’ANFFAS torremaggiorese il giovane Antonio Zannotti: palese dimostrazione come ad una limitatissima condizione fisica possa accoppiarsi un’intelligenza viva ed una notevole capacità di espressione linguistica.

La serata è proseguita con un’apericena per i soci del club, i numerosi ospiti e per la grande famiglia dell’ANFFAS; in verità una vera e propria “cenetta a metro zero” – più che a chilometro zero – che ha utilizzato in massima parte le verdure e la frutta, buonissime, delle serre ANFFAS; il tutto è stato preparato e servito dagli ospiti della struttura, con i loro impareggiabili tutor; la capiente lavastoviglie industriale donata dal nostro club per l’occasione, già funzionante, ha consentito l’utilizzazione di stoviglie, posate e bicchieri tradizionali – e non di plastica, come in precedenza – contribuendo a rendere più ecologica l’attività formativa e culinaria del centro.

dav

“I LIMONCELLI” buonissimi ed un goccio di “MERINELLO” prodotti ovviamente dai ragazzi hanno concluso la serata, prima visita dei due club – dopo “tanto buio” – alla struttura.

Pier Carlo Pazienza

Condividi su