R.C. Grottaglie. L’odissea immigratoria nell’incontro con lo scrittore Lello Gurrado

Nell’ambito delle iniziative che il Rotary Club di Grottaglie sta portando avanti con le scuole del proprio Comune, il 9 febbraio si è svolto l’incontro con l’autore Lello Gurrado.Durante l’incontro, svolto in occasione del “Mese della Memoria 2018”, organizzato da il Presidio del libro di Grottaglie, dall’Istituto Comprensivo F.G. Pignatelli di Grottaglie, con il patrocinio dell’Assessorato alla cultura del Comune di Grottaglie, in collaborazione con l’associazione Babele e del Rotary Club di Grottaglie, è stato presentato il romanzo “Lampa Lampa” dello scrittore e giornalista Lello Gurrado.

Sulley, un giovane del Gambia, il più piccolo paese dell’Africa, parte per raggiungere Lampedusa, quella che i migranti chiamano Lampa Lampa, per poi proseguire verso l’Europa. Dopo qualche tempo, però, i suoi genitori non hanno più sue notizie e Taiwo, suo padre, non convinto che sia morto in mare durante la traversata, decide di andare a cercarlo ripercorrendo lo stesso itinerario. Incomincia così il racconto di un viaggio allucinante, un’odissea che permette al lettore di scoprire le insidie che si nascondono nell’universo della povertà, della criminalità e della schiavitù che ruotano intorno alla disperazione di chi sceglie di pagare e di sopportare anche l’impossibile pur di garantirsi una misera porta verso un ignoto sconosciuto.

“Lampa Lampa”, sebbene sia una storia di pura fantasia, ricostruisce in modo rigoroso e preciso il viaggio delle centinaia di migliaia di disperati che ogni giorno lasciano il loro paese con il sogno di una vita migliore.
 Il romanzo, i testi delle canzoni eseguite e le testimonianze hanno offerto agli ospiti e al numerosissimo pubblico presente in sala spunti di riflessione e hanno dato vita ad un interessante dibattito sui temi dell’emigrazione, della lotta alle discriminazioni razziali, dell’uguaglianza, della vera democrazia e del razzismo, che, come ha sostenuto il dott. Aresta, presidente del Presidio del libro di Grottaglie, è “stupidità distillata”, che è possibile superare attraverso una vera e propria “rieducazione” al rispetto dell’altro, qualunque sia la sua origine, la sua lingua, il colore della sua pelle, la sua cultura e la sua religione.
L’incontro svoltosi in un clima di forti emozioni, ha mostrato la grande sensibilità degli organizzatori verso tematiche delicate e importanti, con l’auspicio che il Mese della Memoria riviva in ciascuno di noi ogni istante della nostra vita e che i concetti di ospitalità e solidarietà non restino semplici parole, ma diventino fatti, come ci insegna l’Associazione Babele tanto apprezzata dall’intera cittadinanza, dall’Amministrazione Comunale e dal Rotary Club sempre presente sul territorio con numerose iniziative.

Ascoltate questa magnifica canzone (clicca qui), composta dagli alunni dell’Istituto Pignatelli, coordinati dai loro docenti.

Contattaci

Al momento non possiamo rispondere, lo faremo comunque al più presto.

Not readable? Change text. captcha txt