Anche il Comune di Alberobello dice sì al Progetto rotariano “Sorelle d’UNESCO”

Con deliberazione n. 15 del giorno 1 febbraio 2018 il Comune di Alberobello ha formalmente approvato il Progetto “Sorelle d’UNESCO. Quando l’UNESCO fa la forza”, proposto dal Distretto 2120 (Puglia e Basilicata) del Rotary International, aderendo così al previsto tavolo pubblico-privato di concertazione.
Così la deliberazione individua gli obbiettivi progettuali:
• valorizzare il turismo culturale UNESCO interregionale,soprattutto in una prospettiva di destagionalizazione;
• favorire una maggiore accessibilità del patrimonio culturale UNESCO;
• incrementare le ore di permanenza in loco attraverso una maggiore costruzione di
esperienze turistiche

Prima di Alberobello la stessa deliberazione era già stata adottata dai Comuni di Matera, Andria e Monte Sant’Angelo, ovvero da tutti gli altri Comuni coinvolti dal progetto rotariano, fortemente voluto al Governatore Gianni Lanzilotti, che, come è noto mira a mettere in rete , ai fini della valorizzazione e della fruizione turistico culturale, i siti UNESCO di Puglia e Basilicata. Per il completamento del tavolo si attendono ora le adesioni della Regione Puglia e della Regione Basilicata, che non dovrebbero tardare. Successivamente al tavolo interistituzionale dovrebbero unirsi i soggetti, privati e associativi, privati.
Passo dopo passo quindi l’ambizioso Progetto del Rotary di Puglia e Basilicata, presentato per la prima volta al Seminario distrettuale di Cellino San Marco, comincia a prendere corpo e visibilità, guadagnando diffuse espressioni di apprezzamento anche al di là dei confini delle due regioni. Si accresce anche l’attenzione dei media, come dimostra un recente servizio apparso su Rai3.

Contattaci

Al momento non possiamo rispondere, lo faremo comunque al più presto.

Not readable? Change text. captcha txt