Il “Rotary per i castelli” fa tappa a Conversano

Il “Rotary per i castelli” fa tappa a Conversano. Organizzata dagli amici del Rotary Club Putignano, la 38^ giornata del Progetto pluriennale porterà i partecipanti nella cittadina che, al tempo degli Aragonesi, fu la sede di un importante ed esteso feudo affidato ai conti Acquaviva, i quali ampliarono e abbellirono, facendone la loro abituale residenza, un castello già eretto per scopi difensivi dai normanni.
Qui domenica 12 novembre, alle ore 9.30, rotariani provenienti da numerosi Club del Distretto, convocati dal presidente del Club organizzatore, Nicola Paladino, e dal delegato del Governatore Lanzilotti al Progetto, Franco Facecchia, converranno per godere le straordinarie bellezze artistiche e architettoniche offerte dal sito, a cominciare proprio dal castello, che tra l’altro ospita le splendide grandi tele che il celebre pittore seicentesco Paolo Domenico Finoglio dedicò al tema della Gerusalemme Liberata.
La visita guidata proseguirà al complesso architettonico della Chiesa e del Monastero di San Benedetto, dove ha pure sede il Museo Civico Archeologico. Il Monastero di San Benedetto, al di là della sua bellezza artistica e architettonica, rappresenta un unicum storico, tanto da essere definito Monstrum Apuliae, in quanto fu sede di badesse “mitriate”, in grado di esercitare un tipo di giurisdizione feudale e ecclesiastica sul territorio normalmente riservato ai vescovi.
Il gruppo si sposterà quindi alle porte di Conversano per la visita del santuario di Santa Maria dell’Isola, legato particolarmente alla figura leggendaria del conte Giulio Antonio Acquaviva d’Aragona, caduto nel 1481 nell’assedio di Otranto, il cui corpo è qui sepolto.

Contattaci

Al momento non possiamo rispondere, lo faremo comunque al più presto.

Not readable? Change text. captcha txt