Verso il Forum distrettuale su Turismo e Agricoltura

Il Distretto 2120, nella linea delle dichiarazioni programmatiche del Governatore Lanzilotti rese all’Assemblea dello scorso 27 maggio e “per fare la differenza”, inizia la sua ricerca sulle emergenze territoriali di Puglia e Basilicata e lo fa a cominciare da turismo e agricoltura, “leve per comunicare eccellenze”, e con un grande Forum sui due argomenti.

Il Forum TURISMO E AGRICOLTURA si svolgerà sabato 28 ottobre 2017 presso le Cantine Due Palme di Cellino San Marco, messe a disposizione dal titolare, il rotariano Angelo Maci presidente della Commissione distrettuale Agricoltura.

Il Forum prevederà infatti due sessioni separate. La prima, la cui conclusione è prevista per le ore 11.15, affronterà il tema turistico, con la presentazione del Progetto del nostro Distretto “Sorelle d’Unesco, quando l’Unesco fa la forza. La ricerca sul tema del turismo si svilupperà con gli interventi dell’Assessore della Regione Puglia, Loredana Capone, dell’Assessore della Regione Basilicata, Roberto Cifarelli , e dell’Assessore del Comune di Matera, Paola D’Antonio.

La seconda sessione dei lavori, con inizio alle ore 11.20, farà focus su due aspetti: la nuova Politica Agricola Comunitaria (con la relazione del primo vice-presidente della Commissione Agricoltura del Parlamento Europeo, Paolo De Castro) e con l’emergenza xylella (con la relazione del virologi Giovanni martelli, dell’Università di Bari). Previsto anche l’intervento del Presidente Nazionale Confagricoltura, Massimiliano Giansanti.

Il Governatore Gianni Lanzilotti concluderà entrambe le sessioni di lavoro.

Presentando il Forum il Governatore ha tenuto a ribadire come “non a caso oggi abbiamo voluto, come punto di partenza, abbinare due temi –l’agricoltura e il turismo- che, in una visione integrata possono davvero segnare percorsi di arricchimento, fortemente identitari, dei nostri brand territoriali, utili alla crescita della nostra economia e dell’offerta regionale sui mercati mondiali”. “Se le parole d’ordine per un grande disegno di crescita in contesti di domanda sempre più sofisticati e concorrenziali restano l’eccellenza e l’integrazione, la Puglia e la Basilicata hanno tutte le possibilità per vincere questa battaglia, a condizione di porre le basi per azioni sinergiche sempre più vaste, che coinvolgano singoli cittadini, produttori, soggetti collettivi e istituzioni, evitando le trappole delle settorialità conflittuali o dei campanilismi”.

a.d.s.

Contattaci

Al momento non possiamo rispondere, lo faremo comunque al più presto.

Not readable? Change text. captcha txt