R.C. Bari Sud. Borsa di Studio “Sviluppo Economico Bio”

“Sviluppo Economico Bio” è un progetto rotariano di sviluppo economico biologico nelle comunità povere albanesi, ideato dal Rotary Club Bari Sud con il Rotary Club Tirana, in partenariato con l’Istituto Agronomico Mediterraneo di Bari, finanziato dal Distretto Rotary 2120 Puglia e Basilicata e dalla Rotary Foundation per un importo complessivo pari a 30.000 dollari americani.
L’obiettivo principale è quello di generare reddito e di creare opportunità di lavoro in agricoltura biologica sociale mediante la formazione specifica di una professionalità, la quale al termine del corso di studi fornirà consulenza: al Consorzio agricolo albanese, all’Istituto di Agricoltura Biologica e direttamente agli olivicoltori e a piccoli agricoltori di comunità sottoservite albanese, in modo da incrementare significativamente l’attuale produzione e commercializzazione di orto-frutta, e di olio d’oliva e olive da tavola.
La formazione professionale, sarà curata dall’Istituto Agronomico Mediterraneo di Bari (Centro transazionale di formazione post-universitaria, ricerca scientifica applicata e progettazione di interventi) e includerà l’imprenditoria, la leadership comunitaria e la conoscenza di finanza.
Il beneficiario della borsa di studio è una giovane donna albanese.
Questo rende la sua candidatura ancor più “preziosa”, di importanza strategica per una crescita moderna e inclusiva, rappresentando per la società albanese una spinta all’emancipazione femminile e alla formazione di leader che non siano esclusivamente maschili.
Moltine Prebibaj, questo il nome della borsista, è stata selezionata tra più candidati mediante valutazione del curriculum studiorum (carriera accademica, titoli, precedente esperienza lavorativa nel campo dell’agricoltura sociale, competenze linguistiche, attitudini personali e caratteriali) e in base alle referenze dell’ Istituto Agronomico Mediterraneo di Bari – CIHEAM.
Il bagaglio di esperienze, gli studi e i piani futuri della candidata la rendono l’unica in grado di attivare tutta una serie di processi economici e sociali, di valorizzazione delle risorse naturali, di coinvolgimento delle comunità povere nei dintorni di Tirana, migliorando le condizioni economiche, producendo qualificazione professionale, emancipazione, istruzione e in generale migliori condizioni di vita per tutti, riducendo povertà e conflitti.
Questo progetto è reso possibile dai versamenti effettuati tre anni fa e dalla partecipazione attiva e personale di molti Rotariani del nostro Distretto.
Ogni Club, da solo o in collaborazione con altri Club del nostro o di altri distretti (ad esempio con i Club stranieri gemellati) partecipa ai programmi della TRF, aggiungendo al contributo finanziario il contributo di idee, professionalità, buona volontà e disponibilità a servire che fanno il nostro Sodalizio unico al mondo.
Questi programmi educativi e umanitari non hanno la velleità di essere risolutivi degli innumerevoli problemi che affliggono l’Umanità, ma sono il mezzo per consolidare rapporti di amicizia e comprensione reciproca tra Uomini di Paesi, tradizioni culturali e religiose differenti.
Il Rotary è infatti “International”, poiché rispetta le diversità e non vuole essere una espressione della globalizzazione omologatrice di costumi e consumi.
La presentazione ufficiale di “Sviluppo Economico Bio” è stata organizzata dal Rotary Club Bari Sud lunedì 4 settembre 2017 presso il CIHEAM – Istituto Agronomico Mediterraneo di Bari.
Al tavolo dei Relatori erano presenti Gianni Lanzillotti Governatore Rotary Distretto 2120, Riccardo Giorgino PDG e Presidente della Fondazione Rotary Distretto 2120, e il Console Generale di Albania S.E. Adrian Haskaj, il Direttore IAMB Maurizio Reali, Nicola Nuzzolese e Giuseppe Pacucci, rispettivamente Presidente e Segretario del Rotary Club Bari Sud.

Carmen Russo

Contattaci

Al momento non possiamo rispondere, lo faremo comunque al più presto.

Not readable? Change text. captcha txt